mercoledì 7 ottobre 2009

ODI ET AMO



eh sì, a metà della terza settimana di lavoro, ho in testa questa definizione per descrivere gli stati d'animo che mi attraversano nelle otto ore alla scrivania.

odio me stessa. quando mi sembra di non afferrare del tutto, quando non riesco a ripescare nel mio cervello lo storico da due settimane a questa parte, quando mi ritrovo col cervello svuotato, quando non ho più memoria di cose già viste/fatte/scritte il giorno prima, quando a due ore dall'inizio della giornata sono già fusa, quando sbaglio, quando non riesco a finire una cosa e mi si accavallano le connessioni mentali e vado in corto.

amo me stessa. quando faccio una domanda intelligente al mio capo, quando invece di chiedere aiuto mi incaponisco e poi risolvo, quando si sciolgono i nodi del cervello e vado avanti, quando i pezzi della full immersion della prima settimana si sistemano e le idee si rischiarano, quando inizio e finisco una cosa, quando chi mi parla mi incoraggia, quando mi sento dire che è normale, quando la giornata mi è sembrata positiva per il 50% più uno, quando mi diverto a fare quello che devo fare.

per ora sto viaggiando in collina a velocità moderata. sono pronta, desiderosa, impaziente di schiacciare la frizione e mettere la 5°, sempre pronta a scalare quando arriva la salita o una curva stretta!

7 commenti:

caia coconi ha detto...

...e allora schiacciala e godi dell'aria frizzante che ti investirà!!!

Maria Chiara ha detto...

Hai proprio ragione...lo farò!

MAURIZIO ha detto...

Si... tutto normale... salite e discese della mente e del cuore... condivido appieno... da pseudo-schizofenico quale sono.
Allora? Mi davi già per disperso nell'etere? Ti ho seguita, mi ha colpito molto il post di qualche tempo fa... quello sulla mia dipartita "virtuale"... e mi fa piacere... mi fa piacere che me l'abbia dedicato...
Mi fa piacere rileggerti e riscriverti... ora che qualche nuvola è passata...
A presto

Maria Chiara ha detto...

Mauriziooooo - sì, ti davo ormai x dispero completamente... non più tardi di qualche giorno fa ho provato a cliccare sul tuo link, che poi alla fine, lo confesso, ho tolto...
Mi fa paicere risentirti, se non altro posso pensare che non hai depennato del tutto la parola blog dal tuo vocabolario personale!
ti ritrovo da qualche parte???
a risentirci presto!!!!

Maria Chiara ha detto...

t'ho già trovato....presto ti ri-linko...domani, perchè adesso cado dal sonno!!! :-)))))

Bridget ha detto...

... ma è la tua nuova scrivania?? ;)

Maria Chiara ha detto...

bridget - noooooo....la mia è più grande...ma non perchè sono importante!!!!

TI FIDI DI ME?

...e questa può sembrare la famosa domanda che Jack rivolge a Rose sulla punta della prua del Titanic, quando volano per mano davanti all...