Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2016

+13 *** OUTLANDER - LA STRANIERA *** DIANA GABALDON (o della fine del tredicesimo libro nel 2016)

Immagine
ho bevuto queste 838 pagine in dodici giorni.
ho letto ovunque e di continuo.

ieri pomeriggio durante la prima pausa da 15 minuti al lavoro, l'ho finito. nella successiva, due ore dopo, ho iniziato il secondo volume, L'amuleto d'ambra.
lasciati Claire e Jamie nel 1744, mi sono quindi trovata catapultata nel 1968.
con uno scenario diverso e ribaltato.

non ho altro da dire se non che devo andare avanti per sapere e che per sapere si deve leggere.

quando ne parlo con la mia collega Federica, che mi ha fatto entrare in questo tunnel, mi sento solo rispondere "è una droga Marie Claire, è una droga!" con un sorriso sornione, di una che sa cosa viene dopo.
confermo.
è una droga.

ora vediamo quanto durano queste 500 pagine...

Love,
MC

+12 *** RESPIRO DOPO RESPIRO - La mia storia *** CATERINA SIMONSEN (o della fine del dodicesimo libro nel 2016)

Immagine
un bel libro. un bel libro.

Caterina è una donna brasilo-italiana (perchè è prima brasiliana e poi è diventata italiana! :-) ) forte, fortissima, che ci racconta la sua vita dalla nascita fino al suo venticinquesimo anno di età.

fin qui niente di che, direte... no, niente di che se non fosse che Caterina (o Cate, come ama farsi chiamare) scopre a vent'anni di essere affetta non da una ma quattro malattie rare, insieme a varie altre patologie sparse qua e là, accessori quasi, come le definisce lei stessa, che la costringono a una vita difficile e piena di ostacoli: circa 20 ore al giorno attaccata all'ossigeno e abbonata a un mix di qualcosa come 30 medicine al giorno.
così tanto per dire, oltre a un'incognita grossa come una casa, come il dubbio di non sapere tra quanti anni finirà di vivere.

di nuovo niente di nuovo, si dirà, visto che, guarda un po', prima o poi usciremo tutti da casa coi piedi davanti, solo che lei ha un'aspettativa di vita di un terzo rispetto …

+11 *** THOMAS MERTON *** NESSUN UOMO E' UN ISOLA (o della fine dell'undicesimo libro nel 2016)

Immagine
qualche giorno fa una delle zie di Genova mi ha detto ma non aggiorni più il blog con l'ultimo libro letto! ...e non è che non l'ho più aggiornato,è che l'ultimo libro mi ha presomolto tempo.

questo Nessun uomo è un isola è stato impegnativo.
credevo fosse un romanzo, invece mi sono trovata davanti a un saggio su Dio e la fede. bello ma impegnativo.
riuscivo a leggerne un capitolo alla volta, soprattutto di sera, e ben poco riuscivo a fare in metropolitana, a meno di prenderla in orari lontani dall'ora di punta (quindi praticamente non ho letto in metropolitana).
lo consiglio?
sì ma con riserva. ovvero è adatto a chi ci crede, in Dio, a chi poco-poco lo conosce, l'ha sentito presente nella sua vita.
con questo non voglio dire di essere una donna mistica, non mi attribuisco questa responsabilità, ma qualche volta ho avuto la fortuna di sfiorarLo e percepirne la presenza, il valore che ha per me.
non è di certo un libro da spiaggia, ma non è nemmeno detto che non lo p…