sabato 1 agosto 2009

...ED ECCO AGOSTO

inizio del mese di ferie per il maritopreferito (continuazione delle mie iniziate il 30 gennaio). qualche amico e qualche parente è già là, partito oggi per arrivare nei pressi di dove anche noi saremo tra una settimana. da domani inizierà il filo diretto per l'aggiornamento del bollettino meteo. una settimana. mi sembra lontana anni luce adesso che è più vicina che mai e al pensiero che dobbiamo stare in questa città-forno ancora per 7 giorni, sudo. cercheremo refrigerio sulle sabbiose coste laziali, nel frattempo, ma a intermittenza, per cui un po' di caldo lo prenderemo. per adesso ci limitiamo, come è stato fatto nei giorni precedenti, a muoverci il meno possibile in casa durante il giorno, a fare quello che c'è da fare in mattinata e a respirare a diciamo mezzi polmoni la sera, con magari una grattachecca o un gelato in mano. stasera le quotazioni di noi in gelateria, col naso incollato al vetro a scegliere i gusti, sono alte.
intanto, ora mentre scrivo, il maritopreferito ha convocato un briefing per fare il punto sul giorno della partenza: orario di accensione motori, gestione vettovaglie e generi di conforto, assetto auto e pianificazione percorso. come sempre lui alla guida per i primi n chilometri, quando io sarò ancora con la testa sul cuscino ma non in letto, ed io, dopo n chiometri+n, in veste di II pilota e, comunque, responsabile generale della gestione dell'autoradio, con consegna speciale per la scelta dei cd di cui dotare il mezzo...
sembra un'organizzazione da US Army in partenza per l'Iraq...

2 commenti:

bera05 ha detto...

Carissima, sono qui per augurarti assolate e meravigliose fresche vacanze tra i monti!!Un caro saluto al maritopreferito e tutta la compagnia!
Ogni tanto un pensierino a noi poveri cittadini e lavoratori agostani!

Ciao.

berardo

PS
Per il lavoro? Nessuna novità? I colloqui fatti ancora niente?

caia coconi ha detto...

un abbraccio
e buone vacanze!

+33 *** SE UNA NOTTE D'INVERNO UN VIAGGIATORE *** ITALO CALVINO (o della fine del trentatreesimo libro nel 2017)

la prima definizione che mi viene da dare a Calvino e a questo libro è geniale . non ne trovo altre di più adeguate. solo che c'è un pr...