giovedì 27 ottobre 2016

+36 *** L'OBLIO *** ELIE WIESEL (o della fine del trentaseiesimo libro nel 2016)

è un libro strano, questo L'Oblio.
direi impegnativo, non immediato.
ci sono stati passaggi in cui non ho colto subito se non addirittura mai i legami tra i personaggi ed i diversi eventi, per cui ho fatto un po' fatica a tenere insieme tutta la storia.
forse andrebbe letto una seconda volta tra un po', per capire il vero significato del romanzo.
potrebbe essere basato su fatti veri, sicuramente ispirato ad avvenimenti storici del recente passato; per questo credo che sia un bel libro e valido nonostante, ripeto, l'aver perso qualche pezzo tra le pagine.
tanti libri, troppo poco tempo

ora passo a qualcosa di veramente leggero, altro che libro da ombrellone.
Non chiamarmi di lunedì sarà il terzo libro della Volonté che leggo, preso a ben 1.99€ sull'ebook, ma avevo voglia di buttarmi nel baratro del luogo comune prevedibile per alleggerire il cervello.
ogni tanto si deve scendere da storie travolgenti e infinite (Outlander) o impegnative e sofferenti (Il Buio); ogni tanto ci vuole l'insulso e lo sdolcinato, no?

Love,
MC

PS niente scosse percepite, questa notte, qui sulla collina...

Nessun commento:

+30 *** LA PICCOLA CASA DEI RICORDI PERDUTI *** HELEN POLLARD (o della fine del trentesimo libro nel 2017)

qualche ora fa avevo detto che sarei arrivata in fondo a questo romanzo da femmine e in effetti è successo e in tempi inaspettati.  nonosta...