martedì 29 marzo 2016

ORA LEGALE E CAMBIO DI STAGIONE

a me l'ora legale coglie sempre tra capo e collo, mi rovina; messa insieme alla primavera come è inevitabile che sia, è quanto di più deleterio ci possa essere per il mio orologio biologico.

perdo il passo delle ore di sonno e veglia, dormirei tutto il giorno, sto bene solo a casa in tuta e ciabatte, facendo il minimo sindacale tra stesura panni lavati, forse stiratura, preparazione pasti...

ieri sera ero questa: domani voglio fare questo, questo e quest'altro, bene, metto la sveglia alle 7.
questa mattina: mi sono alzata, a forza, alle 9:15.

il che vuol dire che per due ore la sveglia un po' è scattata ogni nove minuti, un po' l'ho lasciata andare, ogni tanto tiravo fuori un braccio per spegnerla dopo aver pensato va beh a 'sto punto resto ancora altri 9 minuti...

alla fin fine mi son tirata fuori dalle coperte alle 9:15 più per far bella figura (con non si sa chi) che per vero desiderio di alzarmi. ci sarei rimasta ancora, ebbene sì.

domani attacca al lavoro alle 9, quindi devo uscire da casa alle 7:30, quindi mi devo alzare alle 6:40...
ah ah ah ah ah si si, già rido!!

Love,
MC




Nessun commento:

+19 *** RACCONTAMI DEI FIORI DI GELSO *** ALINE OHANESIAN (o della fine del diciannovesimo libro nel 2017)

devo ammettere che nel leggere le prime cinquanta pagine ho arrancato un po'; non trovavo il filo del discorso, non mi raccapezzavo con ...