giovedì 9 giugno 2011

PERCHE' ALLA BRAMBILLA ANNULLANO LA MULTA

diretamente dal sito Il fatto quotidiano

Perché alla Brambilla annullano la multa

La prefettura di Lecco ha accolto il ricorso della ministra del Turismo Michela Vittoria Brambilla contro una multa che una vigilessa aveva elevato all’auto blu di servizio per aver superato il limite di velocità e non essersi fermata allo stop. La motivazione: “La violazione era dovuta all’ urgenza del servizio connesso ad attività governative”. Quindi la ministra Brambilla non dovrà pagare i 200 euro di multa.

Dove andava così di fretta? Da Calolziocorte, dove è la sua abitazione, a Linate, dove presumibilmente doveva prendere un aereo per Roma. Il tutto sorpassando una fila di auto e camion e tirando dritto a una rotatoria senza fermarsi per dare la precedenza. Una guida indisciplinata e pericolosa che una vigilessa in servizio a Calco punisce con una multa di 200 euro. Nei giorni successivi la contravvenzione è stata notificata all’intestatario dell’auto - una società di leasing di Roma – che a sua volta l’ha inoltrata alla Presidenza del Consiglio dei ministri che ha in affitto la vettura. La multa quindi è tornata a Lecco, sulla scrivania del Prefetto che poi l’ha annullata per motivi “governativi”.

C’è poco da commentare. La vicenda si commenta da sé.

Ps: Forse andava così di fretta perché aveva dimenticato la giarrettiera?



la vicenda si commenta da sè, certo, soprattuto pensando che in altri Paesi (tipo quelli anglosassoni, tanto per fare un esempio) un ministro pizzicato a infrengere le regole prende e si dimette. subito.
da noi, invece, si fa annullare la multa continuando a vivere tranquillamente mantenuto dai nostri soldi...

4 commenti:

Lara ha detto...

Si commenta da sé, ma rimane il disgusto e la rabbia, ogni volta si leggono questi fatti.
Ciao Maria Chiara, a presto!
Lara

Bridget ha detto...

Ma MC di che ti stupisci?... Se è prassi x i comuni mortali italiani pensare ed agire così, figuriamoci per chi è "più importante".
Bah... ...

Cmq, BUONA GIORNATA MC!! :)

Maria Chiara ha detto...

...e invece no, Bridget, bisogna continuare a stupirsi per queste cose vergognose.
e non è prassi che si faccia così. in tanti lo faranno, potenti e non, ma ci sono anche tante persone, potenti e non, oneste e che si indignano, non facendo cose di questo genere!
:-)

Bridget ha detto...

No, non mi stupisco.
Mi indigno, sì, e non penso che questa sia la giusta prassi, e continuo a lottare per cercare di cambiare qualcosina, perché per me la normalità non è questa e non dovrebbe esserlo.
Ma in realtà più gente di quella che credi fa cose di questo genere... purtroppo!

COME I MIEI CLIENTI

in questo momento mi sento molto rompipalle, come uno dei tanti clienti che mi chiamano per dirmi che la connessione internet non funziona m...