sabato 31 dicembre 2016

+46 *** IL CONDOMINIO DEGLI AMORI SEGRETI *** LIVIA OTTOMANI (o della fine del quarantaseiesimo libro nel 2016)

mi spiace ma devo confermare quanto avevo anticipato nel post precedente.
è un romanzetto mediocre, che non mi ha trasmesso niente, che non rileggerò sicuramente e che non consiglio.
intendiamoci, se poi qualcuno lo vuole leggere perché è curioso di constatare di persona, non dissuaderò nessuno, ma di certo non lo regalerò o dirò ...leggilo, è bello!
non posso farci niente, se non mi piace lo dico e basta.

la storia è troppo sfilacciata, ci sono cambiamenti di stati d'animo dei personaggi troppo repentini, sentimenti opposti provati dalla stessa persona citati nel giro di tre righe, quando ci sarebbe stato, forse, da spenderci qualche parola in più. per scandagliare un po' di più l'animo di questa gente, mica per farne un romanzo psicologico...

a parità di romanzo leggero, quello della Lucarelli è un capolavoro, che pure mi era piaciuto tanto e l'ho anche detto (quello sì che lo leggerò di nuovo).

adesso...adesso cerco di non farmi venire la febbre, visto che da quando sono tornata a casa dal lavoro, sto a 37.1°... 😷

la nostra cena di capodanno è pronta: io e il maritopreferito nella nostra casa, a lume di candela, per goderci l'ultima volta i fuochi di mezzanotte sopra Roma, che il prossimo capodanno saremo in altri lidi con panorami decisamente diversi 😊

domani è domenica e lunedì sarò nuovamente in trincea dalle 9, perché fare iniziare il turno del dopo ferie (degli altri) a chi è stato in ferie nell'ultima settimana era troppo difficile, sì... 😠

Love,
MC

venerdì 30 dicembre 2016

+45 *** LA CATTIVA FIGLIA*** CARLA CERATI (o della fine del quarantacinquesimo libro nel 2016)

(eccoci qua con 45 libri letti in un anno: record assoluto da quando tengo conto dei libri letti durante l'anno, ovvero dal 2013. bene. molto bene).

bello, questo romanzo.
mi pare proprio una storia vera o per lo meno ispirata a qualcosa di veramente successo: tutto molto, troppo reale e concreto.
una figlia che racconta il suo rapporto con la madre e quanto, a momenti, si senta cattiva. nonostante quello che possa sembrare, la scrittura è scorrevole, si legge con piacere e sì, lo consiglio.

subito dopo ho iniziato Il condominio degli amori segreti di Livia Ottomani sull'ebook.
roba leggera, 200 pagine che non mi stanno suscitando particolari emozioni o curiosità.
mi sembra un romanzetto scritto da qualcuno che ha provato a buttar giù una storia ambientata nell'oggi di Roma ma che non dimostra particolare abilità con la penna.
sono un po' oltre la metà, vediamo che succede e se ci sarà un moto di orgoglio del buon scrivere nelle prossime pagine. voglio arrivare in fondo: non esiste che pianto a metà un libro.

Love,
MC

giovedì 22 dicembre 2016

DI PANDORI & JINGLE BELL...

sto pandorando da ieri sera (ora i due sono a riposo in cucina, all'aria, per una trentina di minuti, nel pomeriggio si cuoce) ma da questa mattina il vicino di casa di sotto mi sta deliziando con tutte le canzoni di natale della tradizione americana.

mi sto divertendo un sacco, mi sembra di essere dentro a Mamma ho perso l'aereo Harry ti presento Sally o qualche altro film... 🎄🎅🎇

oh, ce l'ha tutte, eh? 😁

bel diversivo, visto che durante l'anno la linea è Laura Pausini, Pausini Laura e La Laura!

Love,
MC

mercoledì 21 dicembre 2016

DIFFERENTE - NEK

che dire...a me quest uomo più invecchia e più piace di voce, di testi...di lui.
fascino a palate proprio! 😍 con tutti i tatuaggi, sì, tutto intero così com'è!
piace pure a mia nipote undicenne... 😋 bella di zia! 💖



"...Il mio amore è differente 
non ha bisogno di per sempre 
è la somma dei difetti 
è tutto quello che vorresti 
noi che siamo ancora qui è l'unica certezza che ho. 
Il mio amore è differente 
si distingue in mezzo a niente 
ed è vero fin quando c'è n'è, puoi restare e fidarti di me..."

Love,
MC



E NEL FRATTEMPO...

...mi sono messa a leggere The Lord Of The Rings in lingua originale.

1008 pagine in carattere...boh...molto piccolo comunque, che mi impegneranno per tanto, è certo.
lo conosco a memoria, ho letto la versione in italiano quattro volte, visto il film almeno sette-otto volte, quindi non brancolo nel buio, eppure certi termini mi sfuggono.
vado a memoria, colgo il senso, cerco di non scoraggiarmi.

questo libro arriva da NYC: preso dal maritopreferito per la quipresente nell'ottobre del 2004 - durante una trasferta di lavoro, insieme a un altro paio di libri in lingua originale- non l'ho mai letto fino ad ora.
qualche giorno fa, sistemando la libreria, mi ci sono caduti gli occhi sopra e ho detto, no, basta, adesso lo leggo!
così mi sono fatta coraggio e l'ho iniziato!
fa piacere vedere che tante descrizioni e battute compaiono anche nel film: Peter Jackson non ha proprio stravolto la realtà di Tolkien!

in questi giorni, poi, spesso i cd della colonna sonora si alternano nel lettore, tanto che il maritopreferito ha più volte dichiarato mi sa tanto che da qui a pochi giorni mi toccherà rivedere tutta la serie...😑
mi sa anche a me. sono mesi e mesi che non ripasso! 😉


Love,
MC

lunedì 19 dicembre 2016

+44 SEI L'ARIA CHE RESPIRO *** DANIELA VOLONTE' (o della fine del quarantaquattresimo libro nel 2016)

lo sapevo già che mi sarei fatta un bagno nel miele.
sapevo anche che, nonostante la viscosità di questo stesso miele, avrei finito questo romanzetto in pochissimo, e infatti è durato tre giorni.
so anche che se domani uscisse un altro libro della Volonté, lo comprerei e lo leggerei velocemente come per gli altri tre letti fino ad ora.
questa volta le si deve riconoscere però l'aver messo sul piatto temi importanti come il bullismo, il passaggio da adolescenza a giovinezza, il rapporto con i genitori...
spunti di riflessione, ovviamente, ma almeno non sono state solo pagine e pagine appiccicaticcie di miele. 😉

adesso torno per un momento alla carta stampata, con La cattiva figlia di Carla Cerati, dalla libreria delle zie di Genova®, pubblicato nel 1990.
mi piacerebbe finire l'anno con un bel +45 libri letti in 366 giorni!

Love,
MC


venerdì 16 dicembre 2016

+43 *** COMEDIA INFANTIL *** HENNING MANKELL (o della fine del quarantatreesimo libro nel 2016)

ho appena finito il quarantatreesimo libro dall'anno e devo concordare con le zie di Genova, soprattutto una, la quale ha apprezzato molto questo romanzo.
è la storia di Nelio, un bambino di forse dieci anni, e delle nove notti passate a raccontare la sua storia a José Antonio Maria Vaz, un fornaio che, in qualche modo, lo salva.
o forse è Nelio a salvare il fornaio.
è un bel libro: rilassa, rassicura. un bel romanzo e sì, lo consiglio! 👍
                                                           
Un essere umano può volare senza ali visibili, pensò.
Le ali sono dentro di noi, basta avere la volontà di vederle.
                                                       
adesso torno un attimo sull'ebook con il quarto libro della Daniela Volontè, Sei l'aria che respiro, poco più di un Mega di roba, che leggerò in un attimo in questi giorni di ferie: un crollo di cervello e sfiato mentale, voglio lasciare le briglie della concentrazione e viaggiare leggera. già il titolo dice tutto, ma ogni tanto ci vuole. 😁

ah, ho nuovamente cambiato lo sfondo del blog, non so quanto reggerò con queste fiamme ma vediamo. non l'ho mai usato, questo, e forse un motivo ci sarà...😅

Love,
MC

giovedì 15 dicembre 2016

LISTA DELLA SPESA

1) oggi primo giorno di ferie ✌ torno al chiodo il 23, poi per fortuna il 24 sono libera e se ne riparla il 27. mi toccherà lavorare anche il 31 fino alle 15, è vero, ma mi è andata ancora bene: il mio turno originale sarebbe stato 13-18 ma...non sono riuscita a farmelo andare bene, psicologicamente non ero pronta a questo passo, così ho cercato e trovato una collega a cui, evidentemente, devo risultare particolarmente simpatica perché per me va bene, ha risposto, e si è presa il mio pomeriggio e io la sua mattina. 😜

2) non abbiamo ancora fatto niente di natalizio, qui a casa. 🎄🎅🎇 col fatto che fino a domenica scorsa siamo stati immersi nell'impacchettamento e sgombero di casa (quell'altra, quella nostra 🏡) per i lavori, siamo ancora in alto mare. anzi, casa nostra è sgombra (anche se sotto attacco dei muratori, adesso) mentre questa è un gran casino: scatole con albero e accessori natalizi, sacchetti di roba da sistemare e/o buttare... ma ce la faremo: in questi giorni di ferie sistemerò tutto (anche perché il 25 siamo qui in nove, quindi o noi o il casino!)

3) ieri ho iniziato a lavorare la pasta madre per fare i pandori e decretato il 21 e 22 dicembre come giorni di lavorazione. eh sì, perché oltre a preparare la pasta madre una settimana prima, con rinfreschi quotidiani (più l'ultimo doping il giorno precedente al primo impasto, con tre rinfreschi in dodici ore) servono un paio di giorni di calma mentale e stazionamento in casa per impastare e cuocere.

4) confermo la positività del LOG OUT da Facebook iniziato lunedì ed è vero che lo stesso tempo che prima dedicavo a quello, lo uso meglio. il potere della volontà sui social network! TIE'! 😈

5) brutta notizia: abbiamo annullato la prenotazione per la settimana bianca in Alta Badia dal 7 al 14 gennaio. non dico altro, se non ৡহঞ১ঁাোৄ৪⺹⻊⻣⺤⺕⺐⺑⺤⺢⺵⻀⻄⺻!!!!!!

dopo questo, Love nonostante tutto,
MC

lunedì 12 dicembre 2016

FACEBOOK: LOG OUT

eccomi qui con il secondo disintossicamento dell'anno da Facebook.
il primo era stato a settembre, oggi scatta il secondo.

questa sera sono tutti improvvisamente esperti di politica interna;
la settimana scorsa, e per mesi, erano tutti costituzionalisti;
mesi fa l'antiterrorismo la faceva da padrone - se tanto mi dà tanto, mi aspetto un ritorno a breve di quest'ultima specialità, visto che da un po' qualche folle estremista islamico non fa una strage in giro per l'Europa.
a breve cosa avremo?
oserei dire meteorologia, visto che l'inverno non si fa ancora vedere, o almeno non così tanto, per cui si sprecheranno le opinioni del perché e percome c'è l'anticiclone delle Azzorre, su mezza Europa, quando avrebbe dovuto levarsi dalle balle da un po'...

questo aver da dire su tutto, sempre, mi urta il sistema nervoso: le cretinate si srotolano quotidianamente e se provi a rispondere dicendo la tua...apriti cielo.
la ragione è la loro e tu semplicemente non c'hai capito una mazza.

sapete cosa? mi avete rotto!

non so quale sarà la prossima specializzazione del popolo del web, non voglio neanche saperla, quindi per mettermi al sicuro ho fatto LOG OUT dall'applicazione Facebook che ho sul telefono, così che l'accesso non sarà diretto e questo mi farà da deterrente dall'aprirlo quindici volte al giorno.

eh sì. mi sono accorta che a un certo punto diventa un passatempo, un automatismo che alla fine toglie tempo prezioso per altro, tipo leggere le notizie, tipo avere un libro per le mani, tipo guardare fuori dal finestrino dell'autobus...

a settembre questo esperimento me l'ero goduto parecchio: già dalle prime ore mi ero sentita una libellula, una piuma, avevo provato una sensazione di libertà pazzesca.
il ritorno on line? a data da destinarsi. l'ultima volta, più passavano i giorni, più mi passava la voglia di fare LOG IN... 😜

Love,
MC



venerdì 9 dicembre 2016

+42 *** MEZZANOTTE E CINQUE A BHOPAL *** H.MORO - D. LAPIERRE (o della fine del quarantaduesimo libro nel 2016)

non avrei mai pensato che un fatto di cronaca potesse appassionare come un romanzo.

si parla del come si sia arrivati alla catastrofe ambientale, medica, umana e psicologica che ha colpito Bhopal e la sua popolazione nella notte tra il 2 e il 3 dicembre 1984, in seguito alla fuoriuscita di una nube tossica dalla fabbrica americana Carbide, produttrice di pesticidi.

non saprei riportare in poche parole i fatti, preferisco rimandare a questo link, ma quello che so è che ho provato un senso di vergogna nel constatare, non per la prima volta, che il genio dell'uomo può portare a innovazioni meravigliose per il benessere e il progresso delle persone, come provocare disastri e danni ingenti, a lungo termine, impensabili, per quelle stesse persone.
per cosa? sempre per lo stesso motivo. i soldi.
che di per sé non fanno male, non sono dannosi. il danno lo provocano quando, per risparmiarli, non si rispettano le norme di sicurezza, non si formano i lavoratori come si dovrebbe, non si dice la verità, tutta la verità, nient altro che la verità...

sarà moralismo il mio, ma sempre lì torniamo.
se nel piccolo fare le cose fatte bene paga, se ne possono godere i frutti dopo, non varrà lo stesso nel grande? io credo di sì. tanto poi, in un modo o nell'altro, tutti i nodi vengono al pettine, che ci piaccia o no.

continuo ad avere carta per le mani, nonostante abbia interessanti ebook in attesa nel Kobo.
ieri sera ho iniziato Comédia infantil di Henning Mankell, sempre, ancora, dalla libreria delle zie di Genova.

Love,
MC

+7 *** ADESSO *** CHIARA GAMBERALE (o della fine del settimo libro nel 2017)

la Gamberale è una di quelle scrittrici che mi è piaciuta tanto all'inizio e ho continuato a darle credito proprio perché mi era piaciut...