giovedì 12 novembre 2015

+30 *** A UN CERBIATTO SOMIGLIA IL MIO AMORE *** DAVID GROSSMAN (o della fine del trentesimo libro nel 2015)

ho fatto fatica ad arrivare in fondo, lo ammetto!
780 pagine di elucubrazioni, dialoghi senza virgolette, cambiamenti repentini di argomento, paure, sentimenti, guerra, Palestina, Haifa...
c'è tanto dolore in queste pagine, parecchio di autobiografico, penso, ma è stato un po' dura arrivare alla fine.
ci sono riuscita per tigna, anche se a 700 pagine ho pensato basta, la pianto lì, non ce la faccio più per poi ripensarci e pensare eh no, sono arrivata fin qui, no, indietro non si torna! 

insomma, l'ho letto ma non rileggerò! ho dato, e questo è quanto.
ho l'impressione che l'autore sia una personalità complessa, a tratti problematica. di suo avevo già letto Che tu sia per me il coltello che mi aveva creato non pochi problemi, facendo una gran fatica ad arrivare in fondo. i casi sono due: o ho letto i suoi libri più difficili, o è lui che è proprio complicato.
insomma, non credo sia l'autore per me.

adesso per alleggerire il carico, ho preso in mano Sei bella come sei di Clio Zammatteo, la mia makeup artist preferita che seguo da anni su YouTube, e di cui avevo parlato anche qui 
ho iniziato ieri, sono già al capitolo 6 e, dico la verità...se l'ha fatto lei, posso scrivere un libro anche io (l'ho già fatto, in effetti!). embè, sì, è proprio il caso di dirlo! con tutto il rispetto, eh, cara Clio! ;-)

nel frattempo su Roma l'inverno tentenna e anche l'autunno gira al largo.
ci sono giusto le foglie degli alberi ingiallite e molta umidità la mattina e la sera, ma per il resto...
eppure io son stufa: voglio il freddooooo!

Love,
MC

Nessun commento:

+19 *** RACCONTAMI DEI FIORI DI GELSO *** ALINE OHANESIAN (o della fine del diciannovesimo libro nel 2017)

devo ammettere che nel leggere le prime cinquanta pagine ho arrancato un po'; non trovavo il filo del discorso, non mi raccapezzavo con ...