martedì 28 ottobre 2014

QUANDO LA GIORNATA NON E' ANCORA FINITA (il bello deve ancora venire!)

nottataccia.
sonno disturbato, ogni giro nelle coperte era un rendersene conto, con conseguente abbassamento del livello dello stato di coma (leggi: mi sono svegliata ogni due ore...).
una volta in piedi, colazione, spesa dar fruttarolo e successiva immersione delle mani per circa due ore in acqua, a lavare 1,3kg di spinaci&Co.
sono stata tutta la mattina in cucina, in piedi.
sì sì, son giovane, è vero, ma accuso.

tra mezz'ora sarò in macchina per andare a lavorare, che il bello della giornata deve ancora arrivare!
ma se è come negli ultimi giorni, andrà bene.
ultimamente sono una pietra col muschio: mi scivolano addosso i clienti cretini, maleducati, così come le psicocaXXte aziendali che ogni tanto ho la fortuna di ascoltare/sentire/vedere.
ce n'è per tutti i gusti e anche i colleghi fanno la loro parte in quanto a campione sociologico di studio!


il maritopreferito è tornato a casa, ha mangiato al volo ed è di nuovo uscito, tra impegni con i suoi genitori e volontariato a seguire.
ci ritroveremo stasera, più o meno comatosi entrambi...
daje, che è solo martedì!

venerdì partiamo per una due giorni con nipotame e fratello/cognata a Mirabilandia, all'insaputa della prole! sarà la mia seconda volta dopo 13 anni, ma la prima con maritopreferito e nipotastri!
non vedo l'ora!

Love,
MC

Nessun commento:

+19 *** RACCONTAMI DEI FIORI DI GELSO *** ALINE OHANESIAN (o della fine del diciannovesimo libro nel 2017)

devo ammettere che nel leggere le prime cinquanta pagine ho arrancato un po'; non trovavo il filo del discorso, non mi raccapezzavo con ...