domenica 26 ottobre 2014

PANE CASARECCIO (INASPETTATO)

non sapevo cosa aspettarmi, ma in fondo è così anche quando seguo la  mia ricetta assodata.
non si sai mai cosa combinerà il lievito madre quando la farina finisce tra le sue grinfie...

oggi ho lavorato per la prima volta con esubero, ovvero lievito già rinfrescato da almeno un giorno, e non appena fresco.
ho seguito una ricetta pubblicata sul gruppo La Pasta Madre su FB e così...


non è il massimo da vedere intero, è vero. anzi, è proprio brutto: irregolare, caotico. un casino cotto.
poi però lo taglio e...


la verità è che non mi è mai venuto così tanto areato come questa volta e sto capendo che più è idratato l'impasto, più areato è il pane che ne verrà fuori.
c'è da dire che in questa ricetta NON C'E' OLIO...
e non avrei mai pensato che del pane (alla fin fine casareccio, perché di questo si tratta per consistenza e gusto) potesse essere buono e così ben lievitato pur non avendo olio.
non si smette mai di imparare!


insomma, anche questa volta sono moooolto soddisfatta della mia Aida, la pasta madre che ridendo e scherzando è come da un anno pieno e ha già discendenti sparsi per Roma!

Love,
MC

2 commenti:

cla cla ha detto...

certo è che potresti aprire un negozietto di pane , focaccia genovese, farinata,pesto DOC,penso che avresti successo, magari con un pò di gavetta, come è normale per tutte le attività.

Marie Claire ha detto...

Eh, magari!!!
per ora, per motivi di spazio, anche la sperimentazione casalinga la sento un po' limitata...ma quando avrò la cucina dei miei sogni...!!!!

+19 *** RACCONTAMI DEI FIORI DI GELSO *** ALINE OHANESIAN (o della fine del diciannovesimo libro nel 2017)

devo ammettere che nel leggere le prime cinquanta pagine ho arrancato un po'; non trovavo il filo del discorso, non mi raccapezzavo con ...