martedì 20 agosto 2013

DIARIO DALLA CORSICA /2


8 agosto 2013

Oggi ho finito il secondo libro dall’11 luglio e ho iniziato Inferno di Dan Brown, consigliato e prestato da mio zio, che ho iniziato oggi e di cui ho già letto 147 pagine. 

Mi sto proprio rilassando. Passerà nelle mani di mia cugina Antonella, che arriverà qui il 16, quindi mi devo sbrigare ad arrivare in fondo, ma non credo che mi serva un incitamento o qualcuno che mi metta fretta: si va avanti per inerzia, rincorrendo gli avvenimenti successivi per saperne ancora, ancora e ancora.

Che poi il Brown è un diavolaccio: è una sceneggiatura da film, pochi dialoghi, scene descritte bene ma veloci, che scorron via. 
Il diavolaccio che scrive Inferno.


Sto rendendomi conto che il numero di libri che leggo è direttamente proporzionale al tempo libero che ho e alla libertà mentale che questo porta con sé. Bene. Vuol dire che mi sto svuotando il cervello di tutte le boiate accumulate nel corso dell’anno!

Love,
MC

2 commenti:

Ninfa ha detto...

Di questo "Inferno" ne ho sentito parlare, anche se di Brown io ho letto solo "Il codice da Vinci"...Pensare che anch'io potrei leggere ora che non sto lavorando eppure la passione per la lettura, sparita già da un pò, non mi è ancora tornata. Ti invidio, la descrizione della tua vacanza è ciò che di meglio si può desiderare e sta riassunta nella tua frase "già non sappiamo più nè la data nè il giorno della settimana". Ciao, buon proseguimento!

Marie Claire ha detto...

Io invece li ho letti dall'ultimo uscito a ritroso: mi manca Il Codice da Vinci, che mi voglio comprare a breve!
Anche a me a volte passa la voglia di leggere...ma ammetto che mi dura poco! ;-)
Grazie della visita, buon proseguimento a te!

+30 *** LA PICCOLA CASA DEI RICORDI PERDUTI *** HELEN POLLARD (o della fine del trentesimo libro nel 2017)

qualche ora fa avevo detto che sarei arrivata in fondo a questo romanzo da femmine e in effetti è successo e in tempi inaspettati.  nonosta...