mercoledì 28 novembre 2012

SONNO DISARMANTE

ho un sonno disarmante.
la stanchezza che mi attanaglia dalla metà di questo pomeriggio è troppa, non la riconosco, raramente arrivo a questi livelli.
ho male agli occhi, mi dà fastidio sentire radio o televisione in sottofondo, voglio solo coricarmi.
il maritopreferito insiste perchè guardi con lui il confronto Bersani-Renzi in tv, perchè può essere utile.
io so solo che non mi va già in partenza, e non per loro, ma perchè sono troppo stanca di cervello per tenere il filo di un discorso.
che poi dopo domenica scorsa ho capito che non so più se voterò per quello che ho votato al primo turno. son proprio indecisa. dovrei mettere da parte un'idea preconcetta che mi sono fatta e dare una possibilità. vedrò. non è detto che non cambi allenatore.
domani ho di nuovo mattina (è la terza di seguito, non ce la posso fare) poi ortopanoramica alle 16.15 (per fortuna vicino a casa) e venerdì libero. il che non vorrà dire che dormirò tutta la mattina e non farò un emerito tubo tutto il giorno, bensì che a un certo punto mi dovrò alzare per pulire la casa e fare collane, che le clienti abituali di mia mamma reclamano. farei solo questa seconda cosa, mandando al diavolo la casa, ma lo so che tant'è, non ce la farò e finirà con l'essere una giornata di mazzo.
mi servono due settimane di ferie, ma Natale è troppo lontano, ancora.
help!

Love,
MC

Nessun commento:

+30 *** LA PICCOLA CASA DEI RICORDI PERDUTI *** HELEN POLLARD (o della fine del trentesimo libro nel 2017)

qualche ora fa avevo detto che sarei arrivata in fondo a questo romanzo da femmine e in effetti è successo e in tempi inaspettati.  nonosta...