domenica 15 giugno 2008

DOMENICA DA TURISTI

Oggi ce la siamo presa comoda. Domenica in famiglia insieme a mio fratello, sua moglie Letizia e la nostra nipotina Maria Stella.
Sveglia tranquilla, messa e poi via con la goduria.
Iniziamo con un pranzo alla Cantina Tirolese, presto, ad un'ora decisamente teteska più che romana, innaffiato da birra e radler, per finire con il dolce: chi strudel servito caldo, chi panna cotta allo jogurt con frutti di bosco, chi gelato alla crema con frutti di bosco caldi...
Usciamo da lì -ritrovando Roma davanti a noi e non l'Alta Badia come ci si sarebbe aspettati, vista l'atmosfera del ristorante- e iniziamo la nostra giornata da turisti nella nostra città. Aria fresca, sole caldo quanto basta, turisti -veri- ovunque e la città eterna a portata di mano.
Abbiamo girato a piedi, dal Vaticano siamo andati fino a piazza Navona passando per Castel Sant'Angelo, e poi al Pantheon.
Ad ogni passo mi domandavo quando e se esisterà un giorno di un qualche anno in cui a Roma non ci sarà alcuno con una digitale in mano e un'altra lingua nel dna che non sia l'italiano...
No, non credo, ma d'altra parte è proprio questo il bello di questa città, di questa caput mundi...!

1 commento:

Emanuele da Alba (Cuneo) ha detto...

Carissima Maria Chiara

Noi invece abbiamo ricevuto una bella coppia di sposi da Boves e abbiamo fatto vita casalinga. Il tempo dalle nostre parti è veramente antipatico: sembra metà ottobre e le passeggiate in montagna non sembrano mia venire.
Non sapevo che c'era un ristorante tirolese a Roma!!! Incredibile...ma buono a sapersi!!
Roma è bellissima!Pensa che l'anno scorso con mia moglie ce la siamo goduta il giorno di ferragosto, deserta ma ammaliante: una giornata meravigliosa proprio da città eterna!!! Un abbraccio piemontese da un romano!!! A prestissimo

Emanuele e Claudia
manuplasmati@tiscalinet.it

COME I MIEI CLIENTI

in questo momento mi sento molto rompipalle, come uno dei tanti clienti che mi chiamano per dirmi che la connessione internet non funziona m...