venerdì 2 ottobre 2015

+27 *** LETTERE CONTRO LA GUERRA *** TIZIANO TERZANI (o della fine del ventisettesimo libro nel 2015)

il libro meno ascetico tra quelli di Terzani che letti fino ad ora, inizia il giorno dopo la caduta delle torri gemelle, 11 settembre 2001.
data che tutti ricordiamo, con la stessa intensità con cui ignoriamo completamente, come se non fosse mai esistito, il giorno prima, il 10 settembre 2001.
allo stesso modo è praticamente impossibile non ricordarsi, finché si starà al mondo, dove si era, come e con chi l'11 settembre 2001 quando ognuno di noi ha saputo dell'attentato.
io ne ho un ricordo vivissimo. mi sembra ieri.
sembra brutto dirlo, ma il ricordo di quella giornata ha più dettagli inutili che la mia memoria del giorno del mio matrimonio, per esempio.
non ricordo, per dire, fino a che ora c'è stato il sole e quanto intenso nel giorno del mio matrimonio, ma so per certo che l'attimo prima di vedere in televisione il crollo della prima torre, sui Castelli Romani c'era il sole, caldo, e che la giornata era molto bella, ancora estiva.

insomma, Terzani ci scrive lettere da alcuni punti del mondo orientale dopo quel fatidico giorno, in cui tutto cambiò.
forse dobbiamo rendercene ancora conto, ma tutto cambiò.

contro la guerra, contro ogni tipo di guerre, ho la sensazione che, come nel suo caso, a volte i migliori politici siano coloro i quali dalla politica vogliono tenersi il più lontano possibile. peccato. aveva tante idee intelligenti, che se anche oggi venissero ascoltate, forse, magari, si potrebbe fare qualcosa di buono di questo nostro pianeta...

sono tornata alla leggerezza di pagine, adesso, con il secondo e-book di Daniela Volontè L'amore è uno sbaglio straordinario.
l'ho iniziato ieri sera. anche questo leggerissimo, libro defaticante, che ogni tanto serve.

Love,
MC

Nessun commento:

+26 *** MA LE STELLE QUANTE SONO *** GIULIA CARCASI (o della fine del ventiseiesimo libro nel 2017)

ho letto questo libro in un paio di giorni, forse tre. ho fatto bene a scegliere di leggere prima la versione di Alice e poi quella di Carl...