lunedì 28 settembre 2015

+25 *** IL LIBRO DEL BUIO *** TAHAR BEN JELLOUN (o della fine del venticinquesimo libro nel 2015)

è un libro duro.
un libro che ti mette davanti, nero su bianco, la cattiveria dell'uomo.
niente di nuovo sotto il sole, giacché basta leggere testimonianze vere di sopravvissuti ai lager nazisti, per esempio, ma fa penso che sia sempre impressionante rendersi conto di quanto siamo capaci di fare, noi uomini, quando vogliamo essere cattivi.

tratto da una storia vera, il protagonista trascorre 18 anni della sua vita in una prigione, anticamera della morte: un buco nero, al buio, con una fessura per far passare il minimo di aria.
entrati in cinquantotto, ne escono in ventotto, graziati dal re.

e lui ci racconta le atrocità, il male, la sofferenza, la morte dei suoi compagni nelle altre celle.
un libro difficile da portare avanti eppure da leggere per conoscere, rendersi conto.

adesso sono passata a Buonanotte amore mio di Daniela Volonté che, devo dire, ho acquistato
sull'e-reader soprattutto per il prezzo (3.99€) e per il successo che pare abbia (avuto).

e seguiamola la scia del commerciale editoriale, per una volta. no?
non si può mica sempre essere sotterrati dai libri impegnati!

nota importante: da oggi fino a giovedì sono in ferie; venerdì lavoro ma sabato sono nuovamente libera...per riprendermi dallo shock da ritorno.

Love,
MC

Nessun commento:

+26 *** MA LE STELLE QUANTE SONO *** GIULIA CARCASI (o della fine del ventiseiesimo libro nel 2017)

ho letto questo libro in un paio di giorni, forse tre. ho fatto bene a scegliere di leggere prima la versione di Alice e poi quella di Carl...