martedì 22 luglio 2014

SMALTO!

...e finalmente: son qui che mi spennello le unghie!
quelle dei piedi le avevo già smaltate da un po', ma ieri ho asportato tutto e adesso sono fucsia e non più verde smeraldo.
auto-pedicure sdoganato, ormai, che l'ultima e unica volta in cui sono andata a farmelo fare da un'estetista, l'ho pagato 28€...se vabbè, mi rivedi in cartolina!

invece sulle mani per ora ho la base trasparente: non so ancora di che colore le farò...

fuori piove (comunque è il 22 luglio, se non fosse chiaro) e finché la pioggia abbassa la temperatura e vien giù che siamo ancora in città...che venga.

- già fatta la spesa di frutta e verdura (carica come un mulo dalla frutteria a casa, che mai più! mica devo scontare una penitenza, no? la prossima volta: carretto con le ruote, a costo di dimostrare cinquant'anni!),
- sugo in cottura
- pane integrale in lievitazione in forno
- torta salata di zucchine da infornare tra un po'
- frittelle di zucchine che farò a breve...insomma, la giornata è solo a metà, ma son già stanca, perché mica è finita qui!
ebbene sì, oggi lavoro dalle 16 alle 21, e vediamo se riesco a sciropparmi 30 chiamate come ieri o se, grazie alla collaborazione di tutti, riuscirò a uscirne non dico viva, ma un po' meno morta, magari!

Love,
MC

venerdì 18 luglio 2014

IN ASTINENZA DA COLORE

quasi un mesetto fa mia mamma mi ha passato un prodotto per rinforzare le unghie, dopo averlo usato lei e avermelo dipinto come meraviglioso.

sto arrivando alla fine del mese minimo previsto, vedendo tra l'altro gli effetti...e mi sa che lunedì pomeriggio, appena tornerò a casa, la prima cosa sarà sedermi al tavolo e mettermi lo smalto. uno a caso.

sono in astinenza da un mese e, mentre i primi giorni questo non mi faceva nessun effetto, anzi, pensavo alla salute delle mie unghie, adesso mi prudono le mani (anzi, le unghie!).

se non fosse che a casa ho già abbastanza boccette di colore, oggi sarei entrata nella prima profumeria per togliermi la voglia. invece sono ancora qui, con le mie unghie al naturale...

lo so, sono problemi....

Love,
MC

martedì 8 luglio 2014

SI TORNA AL LAVORO....

e fu così che l'infortunio finì.
domani si torna alla vita normale, riprendo il lavoro e, presumo, a (continuare) ad avere male alla caviglia.
ebbene sì, nonostante per INAIL possa finirla qui, è da questa mattina che il mio piedino destro fa male, lo sento.

ho stirato per un po' più di un'ora, questa mattina, non potendone fare a meno, e adesso mi sono messa il ghiaccio per vedere un po' se riesco a gestirmi questi dolori latenti.
lo stesso medico legale ha detto "per un po' se lo porterà dietro, il dolore..." e voglio proprio vedere fino a che punto arriverò.

a detta del mio ortopedico, però, pare che possa camminare tranquillamente in montagna, per le vacanze di quest'anno, e senza cavigliera.
mi fido di lui. vedremo quello che sarà.

domani mattina andrò a lavorare, dopo due settimane in cui sono cambiate le procedure quindici volte al giorno... chissà cosa ci capirò, e soprattutto SE ci capirò qualcosa!
ahahaha mi farò due risate!
per fortuna qualche collega di cuore mi ha già detto "tranquilla, che ti aiuterò io!" .

Love,
MC

giovedì 3 luglio 2014

mercoledì 2 luglio 2014

+21 *** CIGNI SELVATICI *** JUNG CHANG (o della fine del ventunesimo libro nel 2014)

bello, bellissimo.
un libro a cinque stelle, come l'ho giudicato su aNobii.com.
un libro, anche questo come altri, che penso sia necessario leggere per capire una certa parte di mondo e perché va...come va.

sono sempre stata poco attratta dalla Cina, non so perché.
forse per i suoi abitanti che mi sembrano tutti uguali, tutti alti uguali, tutti con un gusto estetico uguale (e, ai miei occhi, orrendo); forse perché di questa parte di mondo se ne sa poco, poco trapela e quando trapela, ci viene specificato che una parte delle notizie sono state censurate in partenza dal governo cinese...
fatto sta che mi sono divorata queste 660 pagine avidamente.

è la storia di tre vite derivate una dall'altra, una nipote che scrive della nonna, di sua mamma e di sé ai tempi di Mao e della Rivoluzione Culturale.
e attraverso le sue parole si capisce molto, tanto di questo misterioso Paese, che forse è proprio così nebuloso proprio per Mao e la Rivoluzione Culturale.

a tratti, leggendo, ci si stupisce e poi ci si imbestia (io mi sono imbestialita), e si arriva ad una conclusione già validata per altri Paesi del mondo: quando alla guida di questi c'è un Folle, quello che ne esce non può che essere negativo e l'onda delle conseguenze, può essere molto, molto luunga.

da leggere.

adesso prendo in mano La Storia di Elsa Morante. che non ho mai letto, lo confesso.

Love,
MC

+30 *** LA PICCOLA CASA DEI RICORDI PERDUTI *** HELEN POLLARD (o della fine del trentesimo libro nel 2017)

qualche ora fa avevo detto che sarei arrivata in fondo a questo romanzo da femmine e in effetti è successo e in tempi inaspettati.  nonosta...