giovedì 24 aprile 2014

+15 *** NON ODIERO' *** IZZELDIN ABUELAISH (o della fine del quindicesimo libro nel 2014)

non ho altro da dire se non "leggetevi questo libro".
è un libro da avere in libreria, da leggere e far leggere a scuola. da far leggere a tutti i capi di Stato del mondo.
capisci, davvero, per la prima, volta quanto insensato e pazzo e inutile e irresponsabile sia stato e sia il conflitto tra israeliani e palestinesi. quanto sciocco.
ancora una volta capisci che la via per la pace è una sola. conoscere l'altro.
capire chi è, cosa fa, come vive, dove vive e perché.

lo sconosciuto ci fa paura, ancora di più quando ci affidiamo preventivamente al giudizio altrui e su quello costruiamo odio e lanciamo bombe.

in Palestina, a Gaza, sono state le bombe lanciate dai caccia e dai carri armati a portare distruzione e morte, ma non bisogna vivere per forza là per avere in mano, e lanciarle, bombe che distruggono.

quante volte mi sono dovuta ricredere di un'idea preconfezionata, trasmessa da altri ma che in qualche modo avevo fatto mia, che ho poi ho cancellato, stravolto, dopo aver visto, conosciuto, compreso, approfondito direttamente?
tante, troppe volte fino ad ora, e chissà quante altre succederà!

Love,
MC

"Il nostro legame più basilare è che abitiamo tutti su questo pianeta. Respiriamo tutti la stessa aria...". (JF Kennedy)

domenica 13 aprile 2014

ALLA RICERCA DEL ROSSETTO PERFETTO

mi sono fissata: voglio comprarmi un rossetto.

ne ho già qualcuno, ma sono andata in fissa con dei rossetti gloss di cui ha parlato Clio nei giorni scorsi sul suo canale di review.
c'è da dire che fino a poco tempo fa (un po' di mesi) per me il rossetto era un accessorio che arredava gli espositori nelle profumerie: quando li vedevo tiravo dritta, senza degnare di uno sguardo nè loro nè i loro simili nelle vicinanze.
poi dopo un po' che seguivo proprio Clio, ho iniziato con un rossetto di colore assolutamente neutro, sia per la paura di osare che per essere sicura di non attirare alcuno sguardo.
Turn On 

successivamente ho provato qualche colore più...colorato, arrivando ultimamente a Turn On di Urban Decay.
grande, grandissimo salto, per me, al di là della barricata dei colori neutri.

è un rosa fucsia decisamente bello, acceso, che ho tamponato con una velina la prima volta che l'ho messo perché mi sembrava "troppo", ma che poi, una volta presa confidenza, mi è proprio piaciuto.
il fatto è che quando li compri in profumeria non te li provi sulle labbra per ovvie ragioni, ma sul dorso della mano.
solo che il dorso della mano non è del colore delle labbra (e per fortuna, altrimenti si starebbe in posizione orizzontale e con una temperatura corporea un tantino bassa...) e quindi poi la prova ufficiale, a casa, è tutto un altro risultato, solitamente una sorpresa rispetto a quello che si pensava!

a onor del vero c'è da menzionare il fatto che l'estate scorsa avevo preso il matitone Revlon Just Bitten Kissable nel colore 020 - Lovesick, che una volta messo al suo posto (sempre a casa...) mi era sembrato davvero trooooppo fucsia per il mio carattere e lo avevo lasciato nel beauty fino alla vacanze al mare: con la tintarella si mimetizzava, senza sembrare addirittura fosforescente sulle labbra...

020 - Lovesick
penso comunque di essere io.
mi spiego: con il colore di labbra che ho, abbastanza scure di natura, non posso basarmi più di tanto sul colore del prodotto visto nella confezione...solo che: vai a prevedere che colore salterà fuori, una volta comprato!!!

comunque, adesso che ho saltato la barricata, voglio continuare a saltellarmela allegramente restando sempre in zona; nei prossimi giorni passerò casualmente in profumeria a dare un'occhiata!

Love,
MC


giovedì 10 aprile 2014

+14 *** LA BAMBINA CHE NON ESISTEVA *** SIBA SHAKIB (o della fine del quattordicesimo libro nel 2014)

ok.
qui si continua a leggere.
anche questa volta le zie di Genova non si sono smentite.

questo romanzo è particolare, appassionante e veritiero. potrebbe essere il racconto di una storia vera, di vite vere che si sono intrecciate. purtroppo per noi. purtroppo per noi, perché è una disgrazia che al mondo si possano verificare ancora situazioni del genere, condizioni tali per la vita delle donne.

sono in dirittura d'arrivo per la conclusione della scorta di libri momentaneamente migrati a Roma, ma presto avrò modo di fare la scorta di altre pagine scritte; devo pur sempre essere pronta all'estate, no?

adesso sul mio comodino c'è Non odierò, di Izzeldin Abuelaish.
dai che arrivo a +15 nei primi quattro mesi dell'anno.
dai, dai, dai!

Love,
MC


+35 *** A VOLTE RITORNANO *** STEPHEN KING (o della fine del trentacinquesimo libro nel 2017)

l'ho già detto e lo ridico, sono ripetitiva e lo so ma non posso che esserlo, quando si parla di King, Stephen. è un maestro della lett...