mercoledì 2 luglio 2014

+21 *** CIGNI SELVATICI *** JUNG CHANG (o della fine del ventunesimo libro nel 2014)

bello, bellissimo.
un libro a cinque stelle, come l'ho giudicato su aNobii.com.
un libro, anche questo come altri, che penso sia necessario leggere per capire una certa parte di mondo e perché va...come va.

sono sempre stata poco attratta dalla Cina, non so perché.
forse per i suoi abitanti che mi sembrano tutti uguali, tutti alti uguali, tutti con un gusto estetico uguale (e, ai miei occhi, orrendo); forse perché di questa parte di mondo se ne sa poco, poco trapela e quando trapela, ci viene specificato che una parte delle notizie sono state censurate in partenza dal governo cinese...
fatto sta che mi sono divorata queste 660 pagine avidamente.

è la storia di tre vite derivate una dall'altra, una nipote che scrive della nonna, di sua mamma e di sé ai tempi di Mao e della Rivoluzione Culturale.
e attraverso le sue parole si capisce molto, tanto di questo misterioso Paese, che forse è proprio così nebuloso proprio per Mao e la Rivoluzione Culturale.

a tratti, leggendo, ci si stupisce e poi ci si imbestia (io mi sono imbestialita), e si arriva ad una conclusione già validata per altri Paesi del mondo: quando alla guida di questi c'è un Folle, quello che ne esce non può che essere negativo e l'onda delle conseguenze, può essere molto, molto luunga.

da leggere.

adesso prendo in mano La Storia di Elsa Morante. che non ho mai letto, lo confesso.

Love,
MC

1 commento:

Anonimo ha detto...

....bello scoprire la ricchezza "culturale" di un altro paese....diventa ricchezza di tutti...

+25 *** LA ZONA MORTA *** STEPHEN KING (o della fine del venticinquesimo libro nel 2017)

ho finito poco fa questo romanzo, il primo mai letto di King. consigliato dal mio amico A. durante uno dei nostri scambi di nozioni cultura...