venerdì 20 giugno 2014

+ 20 *** CENT'ANNI DI SOLITUDINE *** G. G. MARQUEZ (o della fine del ventesimo libro nel 2014)

sono arrivata in fondo a Cent'anni di solitudine ieri sera.

lo confesso, ho fatto un po' fatica, più volte mi sono trascinata lungo le pagine.
mille personaggi che si intrecciano, con nomi simili, parenti tra loro, rigiri di legami parentali...
in alcuni momenti perdevo il filo, in altri andavo lesta; ieri sera sono arrivata in fondo quasi incredula ma con un sospiro di sollievo inconscio.

diciamo che se dovessi consigliare un libro, questo non sarebbe tra i miei primi pensieri di lettura, ma penso che sia un libro da leggere, prima o poi, nella vita.

adesso, grazie a una distorsione alla caviglia destra che mi sono procurata ieri sera in ufficio, un'ora prima della fine dell'orario, e che mi terrà una settimana in assoluto riposo (o letto o divano, gamba sostenuta da cuscini, cammina solo con stampelle, divieto assoluto di carico sul piede...) inizierò Cigni Selvatici - tre figlie della Cina di Jung Chang.

curiosa di conoscere il mondo orientale, di cui non so praticamente nulla e che, devo dirlo, mi fa un po' paura per come viene presentato oggi qui, in Italia.

Love,
MC


2 commenti:

Anonimo ha detto...

ai fini della lettura un piede"in assoluto riposo"RENDE MOLTO......
Il libro che inizi è molto bello....presenta un mondo che merita di essere conosciuto ....nelle sue luci e ombre....
BUON VIAGGIO IN CINA!!!!

Marie Claire ha detto...

Mi sa proprio che hai ragione, cara zia, sia per il piede che RENDE MOLTO, sia per il bel viaggio!

+25 *** LA ZONA MORTA *** STEPHEN KING (o della fine del venticinquesimo libro nel 2017)

ho finito poco fa questo romanzo, il primo mai letto di King. consigliato dal mio amico A. durante uno dei nostri scambi di nozioni cultura...