domenica 8 dicembre 2013

MI SERVE UNA VACANZA

nonostante l'albero di Natale e il nostro presepe monolocale sul comodino accanto appena fatti,
nonostante sia domenica e domani comunque non abbia la sveglia presto,
nonostante ieri abbia passato una serata proprio bella con gli amici, 
nonostante questa sera ne rivedremo parecchi altri per salutare un amico in partenza per Trento,
nonostante manchi poco a Natale,
nonostante tutto,
sono triste.

sono giù. 
punto.
secondo me sono stanca. 
stanca di correre, di avere sempre l'orologio al polso, di stare cinque ore al giorno sotto una pressa. 

le minimo 12 ore di stacco tra un turno e l'altro non bastano più, non recupero, non stacco del tutto e mi trovo il giorno dopo nuovamente sotto la pressa, con ancora addosso la stanchezza del giorno prima.

le ferie dal 22 dicembre al 2 gennaio mi faranno molto bene, ma qui mi ci vorrebbe un anno sabbatico.
depurarmi corpo, mente e anima.

chissà.
prima o poi me lo prendo (o qualcuno me lo imporrà).

Love,
MC

1 commento:

cla cla ha detto...

...ci sono dei momenti che non si ha entusiasmo per nulla,che tutto pesa,anche il lavoro,magari speravi di farne un altro, ma di questi tempi bisogna ringraziare di quello che si ha...oppure si prova a cercarne un altro,fidandosi delle proprie capacità!Anch'io ho fatto più lavori, quando incominciavo avevo l'ansia, poi sono sempre riuscita...bisogna fidarsi di se stessi, ma avevo mio marito che mi incoraggiava sempre, perchè mi conosce! Coraggio, ti assomigli un pò a me.

+35 *** A VOLTE RITORNANO *** STEPHEN KING (o della fine del trentacinquesimo libro nel 2017)

l'ho già detto e lo ridico, sono ripetitiva e lo so ma non posso che esserlo, quando si parla di King, Stephen. è un maestro della lett...