domenica 29 dicembre 2013

+17 *** IL LIBRAIO DI KABUL *** ASNE SEIERSTAD (o della fine del diciassettesimo libro nel 2013)

...e anche questo è andato.
sempre esponente della rispettabile libreria genovese e temporaneamente importato a Roma, l'ho archiviato il 25 dicembre, dopo una lettura intensa.

anche questo, come tanti precedenti, veniva chiuso sul comodino, la sera, a malincuore. più per dovere di dormire almeno un minimo decente di ore, che per effettiva voglia di farlo.

sono entrata nel mondo mediorientale in punta di piedi, ma ci sto veramente bene, a mio agio.

scopro cose inedite, dettagli, tradizioni e racconti mai conosciuti prima, che rendono più comprensibili le dinamiche locali che facilmente possono suonare strane a noi occidentali.

un mondo che, se sconosciuto, può fare paura, ma la cui comprensione anche solo tramite le parole di un libro, aiuta a superare la diffidenza.

il 26 dicembre ho iniziato La bastarda di Istanbul di Elif Shakaf, che è già sul mio comodino e qui a fianco.

prevedo tempi brevi anche per questo!

Love,
MC

3 commenti:

Bridget ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Bridget ha detto...

Dopo un bel po' di latitanza, sono tornata.
Mi sei mancata MC! :)

Marie Claire ha detto...

:-)
Contenta di rileggerti....quando tornerai sulle tue, di pagine? :-)

Buon anno!

+19 *** RACCONTAMI DEI FIORI DI GELSO *** ALINE OHANESIAN (o della fine del diciannovesimo libro nel 2017)

devo ammettere che nel leggere le prime cinquanta pagine ho arrancato un po'; non trovavo il filo del discorso, non mi raccapezzavo con ...