lunedì 15 ottobre 2012

PIOVE.

...j'amo fatta!
ieri mezzo mondo scientifico ha lanciato allarmi allucinanti per Roma e l'acqua che l'avrebbe dovuta investire da questa mattina; la Protezione Civile consigliava di non uscire nemmeno di casa se non strettamente necessario. manco prima della nevicata di febbraio, che poi ci piegò in due con enorme figura meschina del sindaco AleDanno, s'era detto tanto.
cielo a tratti coperto, da questa mattina, ma il sole s'è anche visto,
nel frattempo l'inizio della pioggia veniva sempre posticipato: prima alle 17, poi alle 19...alla fine è iniziato. poco fa lampeggiava verso i Castelli Romani, dietro il cupolone c'era un manto compatto grigio, un muro di colonne d'acqua.
adesso siamo nel macello: vento, lampi, tuoni e pioggia che batte sui vetri. non chiudo le tapparelle: mi piace vedere fuori, l'acqua nel cono di luce dei lampioni, il baglio dei lampi a tratti lunghi e intensi, a tratti deboli.
una coperta, il nostro divano rosso e una coppa di gelato al pistacchio.

chapeau.

Love,
MC

Nessun commento:

+30 *** LA PICCOLA CASA DEI RICORDI PERDUTI *** HELEN POLLARD (o della fine del trentesimo libro nel 2017)

qualche ora fa avevo detto che sarei arrivata in fondo a questo romanzo da femmine e in effetti è successo e in tempi inaspettati.  nonosta...