martedì 10 luglio 2012

MINOSSE MALEDETTO

sono veramente stufa di questo caldo.
basta.
oggi è veramente pesante, soffocante e, se tira, c'è solo aria calda che si respira e si ributta fuori.
andare in ufficio è un modo per stare al fresco 5 ore, ma è l'andare e il venire che è problematico: questa mattina alle 7.30, mentre chiudevo le finestre in casa, sudavo.
alle 7.30??? eccheccavolo!!!
la metropolitana B di Roma è una mxxxa, un forno sferragliante, che non penso nessuno dei dirigenti comunali, tra cui il vergognoso sindaco Alemanno, abbia mai preso in vita sua e mai prenderà. ce li vorrei sbattere per una giornata intera, così, per sfizio, per vedere un po' cosa ne pensano...
quando ci salgo sopra mi vergogno con i turisti che ho vicino, è indescrivibile. sembra di essere a Nuova Dehli durante la stagione dei monsoni, tanta è l'umidità che c'è là dentro.
siamo veramente una capitale da terzo mondo.
per contro, la linea A, che per mia fortuna prendo all'andata, è meravigliosa, ma ne vogliamo parlare? quanto ancora dobbiamo aspettare perché la linea B sia non dico all'avanguardia, ma almeno vivibile? e paghiamo i biglietti, ormai è praticamente impossibile passare i tornelli senza aver obliterato, solo che non si sa dove finiscano i nostri soldi!

comunque...a parte le lamentele da fine giornata causati dal caldo, oggi è il compleanno del maritopreferito e festeggiamo con due pizze a portar via mangiate nella nostra cucinetta, che il festeggiamento più ufficiale è giovedì alla Festa Democratica alle terme di Caracalla.


Love,
MC

Nessun commento:

+19 *** RACCONTAMI DEI FIORI DI GELSO *** ALINE OHANESIAN (o della fine del diciannovesimo libro nel 2017)

devo ammettere che nel leggere le prime cinquanta pagine ho arrancato un po'; non trovavo il filo del discorso, non mi raccapezzavo con ...