lunedì 30 luglio 2012

GRAZIE

grazie per il mio intimo; per la mia famiglia presente e futura; per chi mi sta intorno, più o meno vicino; per chi vorrei avere e non c'è ancora o non c'è più; per chi vorrei fuori dai piedi e invece rompe, standomi col fiato sul collo; per chi per qualche maledettissimo motivo se n'è andato e con cui ci siamo salutati sbattendoci le porte in faccia; per chi mi ha detto grazie e forse ritornerà e a cui, lo so, dirò grazie a mia volta.
grazie per quello che vorrei fare ma non faccio per orgoglio; per quello che ho fatto sbagliando clamorosamente; per quello che non ho fatto e di cui mi sono pentita; per quello che invece ho commesso e che sarebbe stato meglio evitare del tutto; per quello che ho fatto ed è stata la cosa migliore della mia vita, fino ad oraper gli errori che mi hanno fatto crescere e per quelli che mi hanno riportato indietro, per quelli che ancora commetterò e chissà dove mi porteranno.
grazie per le lacrime che ho versato, per quelle stupide, per quelle sincere, per quelle di gioia: per tutte le lacrime, perché non esistono lacrime inutili; per le botte che ho preso e che prenderò ancora, e che continuerò a prendere fino all'ultimo, che non si finisce mai di sbagliare;
grazie per quello che ho davanti, che mi aspetta dietro l'angolo, vicinissimo, ma che non immagino nemmeno; per tutto quello che desidero così fortemente da stare male ogni volta.
grazie per i suoi occhi verdi, la sua voce, le sue mani, il suo amore, per gli anni che mi ha regalato e quelli che mi darà, da qui alla fine del mondo; per chi ci assomiglierà e sarà parte di noi.
grazie.

Love,
MC



venerdì 27 luglio 2012

ULISSE? TE POSSINO....

stasera sarà dura.
sono uscita poco fa in terrazza per bagnare i geranei che hanno ripreso a fiorire (evviva!), e ho sentito una vampata di aria CALDA in viso, un phon acceso. ore 20.15, il sole non c'è più...c'è qualcosa che non torna. qualcosa che, appunto è andato via e tarda a tornare. il fresco che per sbaglio abbiamo vissuto per un paio di giorni tra domenica e martedì, è arrivato, stato e passato troooopo velocemente! veramente per respirare, questa estate, dobbiamo essere corpo et mente a 1600 metri? non avremo momenti un po' più lunghi di 48 ore per tirare il fiato?
e tanto per chiudere in beltade la giornata, devo stirare assolutamente..che qua lavare va bene, ma se non me la stiro, non si stira da sola la roba, fino a prova contraria!
comunque domani cuoceremo a fuoco lento qui a Roma ma poi in serata si va sul litorale, ragaSSi, per godere di salsedine e maestrale per tutta domenica, anticipando i romani sull'arrivo in spiaggia!


Love,
MC

martedì 17 luglio 2012

QUELLI CHE...MALEDUCATI

rimango sempre sconcertata davanti alla maleducazione dei baldi giovani italiani.
per giovani intendo coloro i quali risultano venuti al mondo dal 1990 in poi: poco più che ventenni, quindi, o forse nemmeno ancora abilitabili alla patente di guida in brevissimo tempo.
sono quelli che non sanno cos'è stata Italia '90, che non hanno vissuto le notti magiche e pensano che Balotelli sia un campione perchè ha fatto qualche bel gol di fila, quando noi abbiamo visto in campo, per anni, un campione vero che si chiama Franco Baresi (per citarne uno);
quelli che non sono andati a scuola a calci come noi, "perchè ci vai e basta, peggio per te se non hai studiato" quando ce la facevamo sotto per l'interrogazione, ma forse sono rimasti a casa perchè "poverino, non hai studiato? non ti preoccupare, mamma ti fa la giustificazione!" ;
quelli che se hanno preso una nota, la madre il giorno dopo si presentata a scuola con l'ascia in mano per chiedere spiegazione al professore e fargli capire -al professore- che è in torto, che non sa fare il suo lavoro e non c'ha capito niente di come si educano i ragazzi di oggi;
quelli che buttano la carta per terra perchè mica è roba loro, l'asfalto su cui camminano;
quelli che la parolaccia è compresa nel flusso di parole che escono dalla bocca in automatico, su cui loro non hanno controllo, incuranti di quale sia la parolacia che esce e a chi sia rivolta;
quelli che posano i loro piedini, ovviamente compresi di scarpe, sui sedili dei mezzi pubblici, fregandosene altamente di chi si siederà dopo di loro e pulirà coi suoi vestiti lo sporco lasciato delle loro porche suole;
quelli che danno del "tu" a tutti, non importa se coetaneo o più anziano, soprattutto non importa se conosciuto o meno.

in sostanza, quelli che non si sono mai visti insegnare l'educazione da qualcuno, quindi figli di adulti di gran lunga più maleducati e ignoranti di loro!
giovani giustificabili? no! non c'è giustificazione alla maleducazione!

(a pensarci bene, però, non solo umani datati anni '90 possono vantare l'appartenenza a questa cerchia.
purtroppo per noi ce ne entrano a palate di ogni annata!)

Love,
MC

martedì 10 luglio 2012

MINOSSE MALEDETTO

sono veramente stufa di questo caldo.
basta.
oggi è veramente pesante, soffocante e, se tira, c'è solo aria calda che si respira e si ributta fuori.
andare in ufficio è un modo per stare al fresco 5 ore, ma è l'andare e il venire che è problematico: questa mattina alle 7.30, mentre chiudevo le finestre in casa, sudavo.
alle 7.30??? eccheccavolo!!!
la metropolitana B di Roma è una mxxxa, un forno sferragliante, che non penso nessuno dei dirigenti comunali, tra cui il vergognoso sindaco Alemanno, abbia mai preso in vita sua e mai prenderà. ce li vorrei sbattere per una giornata intera, così, per sfizio, per vedere un po' cosa ne pensano...
quando ci salgo sopra mi vergogno con i turisti che ho vicino, è indescrivibile. sembra di essere a Nuova Dehli durante la stagione dei monsoni, tanta è l'umidità che c'è là dentro.
siamo veramente una capitale da terzo mondo.
per contro, la linea A, che per mia fortuna prendo all'andata, è meravigliosa, ma ne vogliamo parlare? quanto ancora dobbiamo aspettare perché la linea B sia non dico all'avanguardia, ma almeno vivibile? e paghiamo i biglietti, ormai è praticamente impossibile passare i tornelli senza aver obliterato, solo che non si sa dove finiscano i nostri soldi!

comunque...a parte le lamentele da fine giornata causati dal caldo, oggi è il compleanno del maritopreferito e festeggiamo con due pizze a portar via mangiate nella nostra cucinetta, che il festeggiamento più ufficiale è giovedì alla Festa Democratica alle terme di Caracalla.


Love,
MC

lunedì 9 luglio 2012

DESIGUAL E PUPA

..e quindi ieri siamo andati in giro per Via Cola di Rienzo e limitrofi.
scesi dall'auto, l'asfalto era una padella rovente sui cui stavamo camminando, poca gente in giro, qualcuna dentro i negozi forse solo per un po' di refrigerio da aria condizionata.
alle 16 e qualcosa, il centro di Roma a inizio luglio, nella prima domenica di saldi, non è quello che ci si sarebbe aspettati, o come poteva apparire qualche anno fa.
la prima tappa è in profumeria, un altro smalto olografico di Pupa entra in casa. sono meravigliosi, mi piacciono veramente tanto e sono decisamente estivi! ce l'ho già sulle unghie delle mani, un bellissimo azzurro 3D!
poi arriviamo da Coin, andando dritti nell'angolo Desigual. il maritopreferito mi seleziona 7-8 tra vestiti e t-shirt, mi obbliga a provarli tutti e a prendere almeno una t-shirt e un vestito...mai visto un marito così!!!
tutti belli, mi piacciono tutti e mi stanno bene tutti, ma non possiamo far manbassa, quindi usciamo da lì con due cose stupende (è troppo bello lo stile, così come i colori e i modelli!) ma che lontano dai saldi sono pressoché inarrivabili. il fatto che ci fosse ancora molta scelta di taglie, sia per questo marchio che per gli altri, mi fa pensare che dall'inizio dei saldi a oggi, gli acquirenti siano stati pochini e che, quindi, la crisi ci sia eccome.
per me i saldi sono finiti, ho dato anche abbastanza.
il prossimo è il maritopreferito, che necessita di ricambio di magliette. l'occasione del suo 41esimo genetliaco è ottima per provvedere.



Love,
MC

domenica 8 luglio 2012

DOMENICA DI LUGLIO IN CITTA'

quando il sabato è lavorativo, per me la domenica è più bella se è caratterizzata dal far-niente-tutto-il-giorno, soprattutto quando il lunedì è lavorativo.
il fine settimana, in questi casi, manco lo vedo passare. lo vedo sul calendario, ma per il resto passa senza colpo ferire. verrebbe da pensare, quindi, che il massimo sarebbe una giornata di mare, vista la data, ma la domenica d'estate i romani impazziscono sulle strade che portano al mare dalle 8 di mattina, in spiaggia c'è un gran casino, quindi per oggi niente.
oggi è domenica, è l'8 luglio e su Roma ci saranno si e no 33-35°C. siamo chiusi in casa, con il ventilatore che gira, le finestre chiuse e le tapparelle abbassate a portare solo penombra.
il maritopreferito legge, disteso sul divano (prima o poi me ne compro uno solo per me, di divano!). usciremo tra un po'. questa mattina mi è venuta la malsanissima idea di andare a fare un giro qua fuori, su Via Cola di Rienzo. prima domenica di saldi in tempi di crisi, quindi potrebbe esserci un gran casino come il deserto dei tartari, essendo anche una domenica di luglio...vediamo. la scusa primaria è andare a fare incetta di xxxxxxxxx da regalare a mia cognata F. per il compleanno, ma magari ci scappa un passo da Benetton o chi per lui, che non fa mai male.

ah, nota di rilievo: dopo 15 anni di occhiali senza montatura (cioè con le lenti "libere"), la settimana scorsa ho cambiato e adesso son qui che ho un paio di lenti contornate da montatura metallo color fucsia (anzi, fussia, come diceva mia nipote fino a qualche mese fa!) e sembra strano, ma mi ci devo ancora abituare! quando mi guardo allo specchio mi vedo ancora strana.
ah, seconda nota di rilievo: tra un mese saremo già a 1600 metri s.l.m.


Love,
MC

giovedì 5 luglio 2012

DI TIGGI' INCOMPRENSIBILI E ABBRONZATURA LAZIALE

giovedì sera, quasi ora di cena (per noi), il maritopreferito tornerà a breve dal cambio della guardia al Quirinale, cena già pronta in padella.
io mi guardo il Tg3...e non ci sto capendo una mazza. son deficiente io o la situazione è un attimo incasinata?
non riesco a seguire i servizi dei giornalisti, perdo il filo nella presentazione della notizia fatta da Maria Cuffaro...boh. forse sono io, forse è il caldo, forse siamo veramente nel casino più totale.
comunque, a parte questo dato sulla mia demenza senile quanto meno incipiente e altrettanto precoce, c'è da annotare il fatto che la-tre-giorni sul litorale romano, ha portato gran bei frutti: son qui che sembro tornata da due settimane di mare, ragazzi. c'ho un'abbronzatura rasentante la perfezione, che sto mantenendo con un'oretta di sole in terrazza il pomeriggio (quando il turno lavorativo finisce subito dopo pranzo), doccia con bagnoschiuma tattico che non lava via l'abbronzatura e abbondanti spalmate di crema doposole.
...si va anche più volentieri a lavorare, sapendo di non essere più portatrice insana di pallore da inverno profondo!


Love,
MC

+25 *** LA ZONA MORTA *** STEPHEN KING (o della fine del venticinquesimo libro nel 2017)

ho finito poco fa questo romanzo, il primo mai letto di King. consigliato dal mio amico A. durante uno dei nostri scambi di nozioni cultura...