venerdì 29 giugno 2012

CALDO DI FUOCO

fa caldo. si bolle, si cuoce, si suda a pensare a come limitare la sudorazione. non ne posso più.
il ventilatore ci segue nelle stanze che viviamo a seconda del momento della giornata: adesso è in sala a tentare di darmi una parvenza di frescura.
vestita ai minimi storici, non ho nemmeno la voglia di preparare la borsa per 3 giorni di mare, da domani a lunedì, sul litorale romano. vorrei poter spostare le cose con la forza del pensiero!
il maritopreferito vuole andare alla festa democratica, stasera, ma su di me l'idea di prendere, uscire, muoverci e stare nel caldo...fa sudare.
il cervello è in palla totale ed io vorrei dover lavare a mano e a sguazzo un terrazzo, per poter farmi la doccia anche io mentre lavo lui, sguazzare a piedi nudi nell'acqua fresca che scivola sulle piastrelle rosse rettangolari, lisce, quelle che quando sono bagnate sono più belle perché sono lucide e invece di norma sono opache...
ma domani acqua addosso avrò, in un modo o nell'altro!


Love,
MC

2 commenti:

Berardo ha detto...

Se andrai a Maccarese penso che dovrai usufruire di tante docce per rinfrescarti perché penso che immergersi nel mare sia da temerari! Sbaglio? Le poche volte che siamo andati lo scorso anno non abbiamo messo neanche il piede in acqua! Scrissi pure un post qualche anno fa intitolato appunto: "il mare marrone"!

Ciao.
Berardo

Maria Chiara Bidone ha detto...

Ciao Bera!
Invece, come ti dicevo su FB, Maccarese da un annetto è tornato balneabilissimo!
Prima nemmeno io osavo toccare l'acqua con la punta dei piedi, andavo avanti a docce per reggere il caldo della giornata sotto il sole, adesso invece...
Non ti dico che è come Sabaudia o il Circeo, ma l'acqua è limpida e ci sono i pesciolini :-)

+35 *** A VOLTE RITORNANO *** STEPHEN KING (o della fine del trentacinquesimo libro nel 2017)

l'ho già detto e lo ridico, sono ripetitiva e lo so ma non posso che esserlo, quando si parla di King, Stephen. è un maestro della lett...