venerdì 3 febbraio 2012

NEVE, ASIAGONEVE E VARIE ED EVENTUALI

...e tra due giorni si parte e saremo qui...
domenica mattina puntiamo dritti verso nord e fino a sabato 11 febbraio saremo con nei polmoni solo l'aria dei 1600 metri e, cosa ancor più importante, isolati dal resto del mondo. lassù nessun operatore telefonico che non sia Vodafone ha copertura. nessuno di noi ha Vodafone...quindi ne approfitteremo per disintossicarci da cellulari e internet. una bella arieggiata ai polmoni e non solo!



nel frattempo questa mattina su Roma è già un po' nevicato. verso le 10 ha iniziato a fioccare; prima mista a pioggia, poi decisamente neve, con fiocchi a falde large che fluttuavano leggeri.
un qualcosa mi scatta dentro quando nevica. una sensazione che provavo da bambina, di euforia, incredulità ma anche serenità e pace. in città veder nevicare, di giorno, ha un effetto relativo per il rumore del traffico che, se non è bloccato del tutto, rimane. ma in montagna... veder nevicare è anche sentir nevicare, ascoltare il silenzio assoluto che i fiocchi portano con loro. mi stupisco ogni volta dell'assenza di rumore che la neve provoca, quando cade. un rumore di silenzio assordante.
più di una volta, davanti a una nevicata in montagna, sono uscita all'aperto, volutamente senza ombrello, per gustarmi il momento. e ogni volta non mi sono capacitata delle sensazioni provate e provocate da una cosa così semplice come la neve.

infine, stasera e domani è prevista ancora neve a Roma.
io, ovviamente, oggi ho il turno 16-21 e domani 9-14...ma con i pneumatici da neve nuovi non mi spavento!

Love,
MC

Nessun commento:

+35 *** A VOLTE RITORNANO *** STEPHEN KING (o della fine del trentacinquesimo libro nel 2017)

l'ho già detto e lo ridico, sono ripetitiva e lo so ma non posso che esserlo, quando si parla di King, Stephen. è un maestro della lett...