venerdì 6 maggio 2011

REFERENDUM 2011 - PROPAGANDA SFACCIATA III

“…lo so, è tutto sbagliato! noi non dovremmo nemmeno essere qui, ma ci siamo. è come nelle grandi storie, padron Frodo, quelle che contano davvero. erano piene di oscurità e pericoli e a volte non volevi sapere il finale perché come poteva esserci un finale allegro? come poteva il mondo tornare quello che era dopo che erano successe tante cose brutte?
ma alla fine è solo una cosa passeggera, quest’ombra: anche l’oscurità deve passare. arriverà un nuovo giorno e quando il sole splenderà sarà ancora più luminoso.
quelle erano le storie che ti restavano dentro, anche se eri troppo piccolo per capire il perché. ma credo, padron Frodo, di capire ora, adesso so: le persone di quelle storie avevano molte occasioni di tornare indietro e non l’hanno fatto, andavano avanti perché loro erano aggrappati a qualcosa!”
“noi a cosa siamo aggrappati, Sam?”
“c’è del buono in questo mondo, padron Frodo: è giusto combattere per questo!”


(JRR Tolkien - Il Signore degli Anelli)



anche Tolkien l'ha detto: c’è del buono in questo mondo, è giusto combattere per questo e il buono si tira fuori mandando via il cattivo, con una secchiata d'acqua pura, pulita, fresca, nuova.
insieme si può fare, aggrappandosi a quel qualcosa che si ha dentro, che spinge a voler trovare un aggancio positivo in mezzo alla marmaglia.
la quipresente ha riflettuto davanti a queste parole e non ha potuto fare a meno di collegarle al presente italiano, a tutto il negativo che dilaga nelle stanze del potere, dei bottoni, là dove il cervello, l'ordine e la correttezza dovrebbero farla da padrone -e non essere riviste dal padrone.
il pensiero è anche volato al referendum del 12 e 13 giugno.
per quella domenica la QP e il maritopreferito rinunceranno al mare, sperando che in tanti facciano lo stesso.

2 commenti:

scricciolo ha detto...

In generale trovo sbagliato non andare alle urne: ci è data la possibilità di dire la nostra, perchè non farlo? E' sintomo che non te ne frega nulla di quello che accade oltre la porta di casa. Ma è proprio da lì che parte tutto.
Andrò anche io. E non ci saranno mari che mi dissuaderanno ;)

TuristadiMestiere ha detto...

io andrò e proverò a far proseliti per tutta la settimana precedente. E se non arriviamo al quorum, a chiunque oserà rivolgermi la parola nei giorni a seguire chiederò: sei andato al referendum? No? Ci rivediamo l'anno prossimo, quando mi sarà passata!

+28 *** 22/11/20196 *** STEPHEN KING (o della fine del ventottesimo libro nel 2017)

ormai è ufficiale: Stephen King è il mio scrittore maschile preferito e potrei anche chiudere così la mia dichiarazione circa questo libro....