mercoledì 9 febbraio 2011

SPRANGATE SUI DENTI


stamattina la quipresente s'è trattenuta.
avrebbe volentieri tirato fuori da dietro la giacca, dalla faretra che porta sempre per qualsiasi evenienza legata alla schienza come Legolas, la spranga di ferro incandescente e scaricarla sulle gengive di quello con cui ha parlato.
amico di un grande amico, conosciuto quindi di riflesso, notoriamente non molto falco ma che, a guardar bene, non è uno scemotto ma una persona con dei problemi.
lavora, ha un posto in una banca o giù di lì, quindi proprio cretino non è. solo che l'aver dei problemi lo rende particolare, da prendere con le pinze.
la QP l'ha incontrato alla fermata della metro e trovandoselo davanti l'ha salutato. ciao-ciao, si sono messi a parlare.
da qualche mese non si incontravano e così due chiacchiere sul dove scendi e dove lavori, quando lei ha detto dove lavora, lui ha detto "al call center?" "sì" "...".
s'è dipinta sul volto di lui praticamente una faccia da vomito, da che schifo è?. nel secondo che la QP ha riflettuto se sfoderare la spranga di ferro o no, le è uscito spontaneamente la frase "...ma è a tempo indeterminato...quindi va bene".
come a giustificarsi del tipo di lavoro che fa, accettabile solo perchè a tempo indeterminato e di questi tempi si prende tutto.

un po' di giustificazione c'è, se vogliamo proprio lavorare di cesello, anche perchè sennò, a saperlo, soldi e anni spesi per laurearsi, la quipresente non li chiedeva ai suoi genitori nè a sè stessa.
ma, porca paletta, le ha dato un fastidio quella faccia che fino all'arrivo a destinazione ci ha rimuginato sopra.
per fortuna, una volta fuori, durante il tratto a piedi verso il suo degnissimo lavoro a contratto a tempo indeterminato part time a 4 ore al call center, ha chiamato il maritopreferito e s'è tirata su il morale.

che cavolo, però!

5 commenti:

Lara ha detto...

Non hai bisogno di faretre o di spranghe :)
Caspita, hai un lavoro a tempo indeterminato, un MP, cosa chiedere di più???
Tanto purtroppo i falchi sono forse in via di estinzione :(
Ciao!!!
Lara

Maria Chiara ha detto...

...quello è vero, solo che lì per lì l'avrei strozzato!

poveri falchetti :-(

baci!

Kaishe ha detto...

E quanti ce ne sono che adrano far percepire quanto son "bravi" loro e quanto inadeguato il mondo.
Io ho 2 figli e ho sempre insegnato loro che il lavoro perfetto non esiste ma che ogni attività è dignitosa.
Poi, ambire al miglioramento è positivo ma purtroppo i tempi sono quello che sono.
Ed è sotto gli occhi di tutti che ci sono tanti somari ad occupare posti che altri meriterebbero.
Vabbè...

mimì ha detto...

Ti posso prestare il mattarello per la pasta.Va bene uguale?

Maria Chiara ha detto...

va benissimo....basta che provochi dolore!!! :-)

+19 *** RACCONTAMI DEI FIORI DI GELSO *** ALINE OHANESIAN (o della fine del diciannovesimo libro nel 2017)

devo ammettere che nel leggere le prime cinquanta pagine ho arrancato un po'; non trovavo il filo del discorso, non mi raccapezzavo con ...