giovedì 18 novembre 2010

TURISTA A NEW YORK

martedì su polyvore ho fatto faville.
mi sono fusa il cervello, mi son fatta venire male agli occhi a forza di stare davanti allo schermo a guardare, a scegliere, a mixare.
pirla, direte. beh. un po' sì, forse, ma confesso di essermi divertita parecchio.
ne ho fatto vedere anche l'uso al maritopreferito che ha commentato con un "forte! ma c'è anche una modella che indossa veramente i vestiti per vedere come stanno addosso?".
domanda troppo avanti, troppo specifica, troppo inaspettata. e io ho risposto indicandomi. "eccola qui, solo che prima bisogna comprarli!". al che l'ilarità ha preso il sopravvento e bon!
il secondo look che m'è venuto in mente è questo che, devo dire, è proprio il mio, dentro mi ci sentirei dentro a mio agio come con una tuta in casa.



mi sono immaginata una settimana di turismo nella grande mela in questo periodo dell'anno, insieme al MP, e mi sono vista così!
non ho visto il prezzo teorico di questo insieme di cose, ma sorridendo penso che rasenti cifre sull'esagerato andante, come per il look precedente!
ma chissssenefrega, mica costa sognare, no?
che belli, però, quegli stivali...
:-)

5 commenti:

caia coconi ha detto...

fico!!!
ma lo sai che da quando uso polyvore, compro meno?
mi assuefaccio talmente che non ci penso a comprare una gonna o un pantalone, però magari mi focalizzo su qualcosa come nel tuo caso i biker, che magari alla fine cederò e comprerò. però ti dico, il bilancio è positivo!!!

Bridget ha detto...

I "Walker"! Io ce li avevo marroni!!! :) Super fighi e super comodi ;)

mimì ha detto...

Belli?Quelli sono Jimmy Choo!!!Non si può dire solo "Belli"bisogna genuflettersi al loro cospetto!!!Sacrilega!

Maria Chiara ha detto...

...ecco perchè mi piacevano, allora!!! ma perchè le cose che mi piacciono sempre, qualsiasi cosa siano (vestiti, scarpe, divani, mobili...) sono sempre quelle più care al mondo??? :-)

Berardo ha detto...

E come dite sempre voi donne davanti ad un armadio pieno di vestiti:
Non c'ho niente da mettermi!!
ahahahah
Ciao.
Berardo.

+33 *** SE UNA NOTTE D'INVERNO UN VIAGGIATORE *** ITALO CALVINO (o della fine del trentatreesimo libro nel 2017)

la prima definizione che mi viene da dare a Calvino e a questo libro è geniale . non ne trovo altre di più adeguate. solo che c'è un pr...