venerdì 27 novembre 2009

43 MILIONI DI EURO


3 milioni di euro al mese come assegno di mantenimento. questo è quanto chiede la signora Lario all'ex marito il cavaliere -che non nomino nemmeno.
di certo, se glieli ha chiesti è perchè sa che li ha. bene. leggo la notizia velocemente, dal giornale di un altro passeggero del treno per roma ostiense, una fermata prima di scendere. in prima pagina, un primo piano dell'unica donna che ha saputo mettere in ginocchio il cavaliere, l'unica che lo tiene per il bavero, che gli insinua la mano nel taschino del porta-carte-di-credito centurion american express. l'unica donna che ha sbandierato ai quattro venti le viscide manie dell'ex marito, l'unica che gli sta rompendo veramente le palle. altro che bossi ai tempi dei suoi scalpiti. non è certamente una santa, la signora, ma in un modo o nell'altro in questo momento la ammiro e la ringrazio. deve ridurlo con le pezze, gettarlo sul lastrico. non succederà mai, è ovvio, ma se non altro un po' di bile gliela farà ingoiare. bene. torniamo ai 43 milioni.
mentre leggo la notizia sul giornale, mi chiedo cosa possa creare nella testa di un uomo una somma tanto esagerata e che va certamente ben oltre i 43.
la mia insofferenza e antipatia nei confronti di questo essere è nota ormai, per cui non dirò niente di nuovo. quello che penso in più, oggi, con questa notizia, è che farsi governare da una persona del genere equivale a non avere nessuno seduto sulla sedia più alta del banco del governo. e infatti...
mi domando: con quale obiettività, realtà delle cose, immedesimazione nella vita delle persone normali, questo essere può pensare e agire, quando non sa cos'è un mutuo, una lista d'attesa in ospedale, un lavoro precario, un contratto non rinnovato, le spese solo nei saldi, la spesa al discount, le vacanze più corte, il tirar lungo con i vestiti che si hanno già, le scuole pubbliche, i libri usati, gli asili nidi a pagamento?
la risposta è semplice: si sa che sta facendo niente di tutto questo, ma ipotizzando che lo faccia, lui queste cose non le sa e non le saprà mai. nessuno gliele dice e lui non le vuole nemmeno sapere...e far sapere. per questo, ma non solo, la mia insofferenza verso di lui permane e si incrementa, ed è per questo che la sua ex-moglie rimane l'ultima spiaggia, l'ultimo baluardo di speranza perchè ci strappi un sorriso, seppur amaro, di soddisfazione nel vederlo scendere, questo ce lo deve, dal 70° a un po' più giù nella lista degli uomini più ricchi del mondo. perchè? perchè sì, anche se normale non diventerà mai.

Nessun commento:

BONO - CAN'T HELP FALLING IN LOVE

nonostante sia cresciuta con Bono, The Edge, Adam e Larry, meglio noti nell'universo mondo come U2, questa versione di Can't help fa...