sabato 31 ottobre 2009

INNERES AUGE - Franco Battiato



Come un branco di lupi che scende dagli altipiani ululando
o uno sciame di api accanite divoratrici di petali odoranti
precipitano roteando come massi da altissimi monti in rovina.
Uno dice che male c'è a organizzare feste private
con delle belle ragazze per allietare Primari e Servitori dello Stato?

Non ci siamo capiti
e perché mai dovremmo pagare anche gli extra a dei rincoglioniti?
Che cosa possono le Leggi dove regna soltanto il denaro?
La Giustizia non è altro che una pubblica merce...
di cosa vivrebbero ciarlatani e truffatori
se non avessero moneta sonante da gettare come ami fra la gente.

La linea orizzontale ci spinge verso la materia,
quella verticale verso lo spirito.
Con le palpebre chiuse s'intravede un chiarore
che con il tempo e ci vuole pazienza,
si apre allo sguardo interiore: Inneres Auge, Das Innere Auge

La linea orizzontale ci spinge verso la materia,
quella verticale verso lo spirito.
Ma quando ritorno in me, sulla mia via,
a leggere e studiare, ascoltando i grandi del passato...
mi basta una sonata di Corelli, perchè mi meravigli del Creato!

3 commenti:

MAURIZIO ha detto...

appero.... e mica stiamo qua a vendere caldarroste eh?
Post profondino (che è il vezzeggiativo i "profondo").

P.S.: per la cronaca non sono uno psichiatra, nè un medico clinico, almeno al momento. Mi occupo di Prevenzione, lavoro in una Direzione d'Ospedale dove seguo il settore "risorse umane" e a tempo perso mi occupo anche di Medicina Legale. Ho smesso la casacca verde che ho portato in guardia medica e primo soccorso per 5 anni. Ma non smetto di fare il medico vero (ssshhh, non lo dire a nessuno però).

B. week

Mio Capitano ha detto...

Canzone che non conoscevo. Ho letto prima il testo e devo dire che aveva un fascino notevole. Mi piace Battiato quando parla di correnti dello spazio, materia primordiale e amore, fisica e cuore. Insomma è uno buono e diverso dagli altri.
Posso domandarti come mai a link whitin delle volte hai le foto e altre solo i link?

Maria Chiara ha detto...

Maurizio - a roma si dice "mica stamo a pettinà le bambole!" :-)

PS occhei, afferato!

Mio Capitano - lo sai che nemmeno io so il motivo epr cui link within fa così? mi piacerebbe avere sempre link e foto, e invece... che vada a caso?

+33 *** SE UNA NOTTE D'INVERNO UN VIAGGIATORE *** ITALO CALVINO (o della fine del trentatreesimo libro nel 2017)

la prima definizione che mi viene da dare a Calvino e a questo libro è geniale . non ne trovo altre di più adeguate. solo che c'è un pr...