domenica 30 agosto 2009

CRONACHE DI VACANZE - 6

13 agosto 2009
Oggi ferrate Gran Cir e Piccolo Cir, nel Parco Naturale del Puez e davanti al massiccio del Sella. Tutto il giorno al sole, metà della giornata attaccati al cavo metallico e con l’imbragatura addosso. Il Gran Cir è il primo che affrontiamo e si riconferma una scalata facilissima, molto adatta per imparare a destreggiarsi con moschettoni e cavo fisso. Il Piccolo Cir, porco cane, è invece esposto e complicato, ripido e, anche se breve, decisamente impegnativo. Bellissimo, però! Non me lo ricordavo così! Ripercorrendola 20 anni dopo la prima volta, salendo mi domando come facevo, con gambe di bambina di 10 anni, a passare in certi tratti, dove la falcata deve per forza essere ampia e “muscolosa”. Ma sono salita e ridiscesa, quei 20 anni fa, per cui in qualche benedetto modo avrò fatto! Il maritopreferito, neofita in questa ferrata, si è detto alquanto soddisfatto della giornata; la spalla ha retto e anzi, non si è quasi fatta sentire.
Torniamo a casa e ci godiamo a piena bocca due belle radler fatte in casa, con birra e lemon soda comprate al supermercato per un totale di 1,90€ alla faccia dei bar dei rifugi che, la stessa, la rifilano per 5,50 €!!!
Dopo tre giorni di movimento gambe costante, siamo contenti di vedere domani i miei cugini, in vacanza anche loro a pochi chilometri da qui, e approfittare per riposarci e, perché no, far muovere un po’ lo stomaco con qualche piatto tirolese!

per vedere tutte le foto clicca qui
TRENTINO 2009

1 commento:

Mio Capitano ha detto...

Si scarpinaaaaa in montagnaaaaa.
Ne devi parlare con Berardoooo che è più allennatooo. :-)

+33 *** SE UNA NOTTE D'INVERNO UN VIAGGIATORE *** ITALO CALVINO (o della fine del trentatreesimo libro nel 2017)

la prima definizione che mi viene da dare a Calvino e a questo libro è geniale . non ne trovo altre di più adeguate. solo che c'è un pr...