giovedì 10 luglio 2008

MI SENTO COME QUANDO ERO A DUBLINO

Mi sento come quando ero a Dublino a studiare inglese, 12 anni or sono. Partivo giusto a fine luglio del 1996. Che bella vacanza; tanto studio, (il mio inglese fece un tale salto di qualità che la proffe, il settembre successivo, in classe, mi domandò se ero stata in qualche paese anglofono a perfezionare la lingua!) ma anche una vacanza vera e propria. Tanta gente conosciuta, da tutta Italia e un po' d'Europa. Con qualcuno siamo rimasti legati; addirittura con una di queste ci siamo testimoniate a vicenda per le nozze e siamo in costante contatto. Clara. Un nome che mi riflette, visto che significa comunque Chiara...
Quante ce ne siamo dette e soprattutto scritte con la Cla. Tra l'altro la suddetta abita a Trento, la città dove mi trasferirei -dopo Genova- se fossi obbligata a lasciare Roma per un'altra città.
Ma, dicevo, mi sento come quando ero a Dublino...e perchè? Non per i prati verdi e sconfinati che mi sono tornati alla mente come a Bridget qualche giorno fa o perchè una mia amica prof adesso è là coi suoi studenti, bensì perchè ho una fame inspiegabile da circa un'ora. E può anche starci, se non fosse che adesso sono le 18.44 e un'ora fa le 17.44... e mi sembra di essere in Irlanda perchè arrivavo a queste ore con la fame che mi attanagliava, che mi prendeva a schiaffi, che si prendeva gioco di me dalle 2 di pomeriggio -dopo aver mangiato due tramezzini striminziti e bevuto un succo, il mitico packet lunch- e che fino a quando non mettevo qualcosa nella panza non si calmava.
Ma con colazione alle 7, il pranzo -ridicolo- alle 13 che sarebbe stato come dare un cioccolatino ad un cavallo, ci stava tutta arrivare alle 18, l'ora di cena, tipo lupo famelico. Una cena del genere veniva poi per forza di cose sostenuta da patatine del Mac prima di prendere l'ultimo degli ultimi autobus per tornare a casa, una volta usciti dal pub...
Scrivo tutto questo così come mi è sovvenuto alla mente, nel giro di pochi secondi...e andrei avanti se non fosse che nel frattempo...è pronta la cena!!!!!!
Adieu

5 commenti:

laCla ha detto...

...ah....l'Irlanda!!!! MI ritrovo anch'io a pensare a quel fantastico Paese del quale periodicamente mi viene la nostalgia! Ho ancora impresso l'attimo in cui ci siamo conosciute, un veloce scambio di battute, senza sapere che non sarebbe stata una di quelle conoscenze senza sugo che spesso contornano le vacanze ma un'amicizia profonda...che a distanza di 12 anni ancora c'è!!! un abbraccio "laCla"&co

Maria Chiara ha detto...

ciao Cla...
hai detto tutto!!!! :-)

Bridget ha detto...

Aaaaahhhh adesso mi fate piangereeee!!!!
...
Veramente, se non fossi un po' metereopatica andrei subito lassù.
Potrebbe diventare, però, il luogo di una seconda casa... magari quando ne avrò una prima =o/

Maria Chiara ha detto...

...sapevo di prenderti sul vivo, Bridget!!! ;-)
Certo, in Irlanda non hanno il bel mare che mi sono goduta oggi a Sabaudia...ma non si può avere tutto dalla vita, no?

baci

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

BONO - CAN'T HELP FALLING IN LOVE

nonostante sia cresciuta con Bono, The Edge, Adam e Larry, meglio noti nell'universo mondo come U2, questa versione di Can't help fa...