lunedì 10 marzo 2008

TABULA RASA

...ecco a cosa somiglia la mai mente in questi giorni.
Sono stata in ballo tutta la settimana e nonostante questo, nonostante le tante cose viste e vissute (che pur essendo sempre le stesse mi suonano spesso nuove!) non trovo le parole per dire quello che è stato.
Ho vissuto tante cose, una settimana di vita è passata, e mi sembra di non aver niente da dire. Eppure di cose ne ho fatte!
A volte mi capita: sentirmi come se tutto mi scivolasse addosso, come se fossi un tombino con la grata rivolta verso il flusso dell'acqua, come un bicchiere di cristallo da lavare senza guanti, difficile da tenere in mano, sempre sull'orlo dello scivolar via dalle dita...
E' come se il vissuto di questi giorni si sia risolto in niente, quasi come se non ci fosse stato e mi sembra di avere, al posto della mente, una tavola piatta, appunto, un muro bianco, un vetro trasparente.

Ora però vado: forse stirare qualcosa (e lo so che non è tutto 'st'idillio, ma mi tocca!) con vicino Marco, mi aiuterà a riprendere coscienza delle mie facoltà mentali...e chissà, forse, mi torneranno alla mente le cose fatte in questi giorni!

1 commento:

Anonimo ha detto...

Ciao,
capita anche a me di non percepirmi, a volte... Chissà cosa scatta nel cervello, per darci questa sensazione!
Saluti,

Sara

TI FIDI DI ME?

...e questa può sembrare la famosa domanda che Jack rivolge a Rose sulla punta della prua del Titanic, quando volano per mano davanti all...