giovedì 28 febbraio 2008

QUASI MI DISPIACE...

...togliere la scena al video con le foto di Bono...
Sarò malata, ditelo pure, ma effettivamente è quanto ho pensato in questi giorni di astensione da nuovi post.
Ora però sono qui...con un occhio al pc e un altro allo schermo della televisione. E un po' di nausea mi viene. Non per la cena.

Ho un occhio qui e uno lì, dicevo, ma siccome sono femmina e riesco a fare due cose insieme, vedo e sento cosa succede in quella scatola infernale che è la televisione.
Come si fa a proporre certi programmi? Non lo so, non l'ho mai fatti, ma la gente li guarda, è evidente...quindi i conti son facili e veloci: vogliamo farci rintronare dai creatori di programmi e una volta rintronati, lasciamo rigirarci il coltello nella piaga e continuiamo!
Credo che chi fa televisione pensi seriamente che ci sono dei problemi di cervello in chi guarda o che, in caso di sanità mentale, abbia come obiettivo crearli, i problemi.

Benedetto DVD, che arriva in soccorso quando il picco di cultura proposto è un Grande Fratello ottava versione o l'ennesimo monopolio in prima serata di Porta a Porta in occasione dell'ultimo processo al folle di turno che ha macellato i vicini di casa.
Benedetto DVD, ma anche stra-benedetto telecomando dotato di tasto OFF, da schiacciare con slancio x zittire scempi del genere.
Onore al telecomando, uno degli utensili elettronici più utili e intelligenti presenti nelle case degli italiani!

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Cara M Chiara, la TV non mi "distrugge" più il mio tempo libero....quando ho voglia di "guardare qualcosa " ricorro a un dvd scelto da me.....ma la cosa SUPER per il mio relax è AFFIDARMI A UN BEL LIBRO!!!!!!

"QUELLO " nessuno me lo può sciupare....Maricle

Maria Chiara ha detto...

Mia cara Maricle,
ormai sei diventata fedele visitatrice di questo blog...e ti ringrazio per questo!
Grazie anche x quanto dici...anche io sono una lettrice sfegatata, non sto senza un libro per le mani per più di 2 giorni!
saluti,

+28 *** 22/11/20196 *** STEPHEN KING (o della fine del ventottesimo libro nel 2017)

ormai è ufficiale: Stephen King è il mio scrittore maschile preferito e potrei anche chiudere così la mia dichiarazione circa questo libro....