venerdì 9 febbraio 2007

SPLENDENTE E SUBLIME


Da qualche tempo racconto quello che certi contatti umani mi danno di vivere.
Soprattutto mi sto accorgendo di reagire là dove sento toccata la mia sensibilità e l'aver fatto certe scelte, che si dimostrano, tra l'altro, praticamente sempre in controtendenza rispetto alla "media nazionale".
Reagisco e, paradossalmente, sento ancor più riconfermate le decisioni prese.
Anche oggi, quindi, mi trovo a parlare di "stuzzicate", diciamo così, subite.

Da qualche giorno ho intesta una canzone di Renato Zero, che dice tra l’altro

"...e nonostante tutto avere dell'amore
un'idea talmente splendente e sublime..."

(La pace sia con te)

e che ha ispirato un po’ il post di oggi.

Ho sempre considerato l'Amore essere la base della vita umana e ascoltando queste parole di Renato Zero ho realizzato di avere anche io questa idea dell 'Amore.
L'Amore è qualcosa di...SPLENDENTE E SUBLIME appunto...

Esso comprende tutti i valori positivi quali carità, rispetto, etica, fedeltà, solidarietà, gentilezza, comprensione, altruismo, dono di sé, tenerezza, passione, interesse, predilezione, carità, generosità, amicizia, accuratezza ...
Ci sarebbero da scrivere chilometri di sinonimi e sostantivi che rientrano nell'Amore...

In questo periodo spesso mi capita di imbattermi in gente che considera i sogni che ho e che sto concretizzando, primo tra tutti il matrimonio con Marco, un'azione sconsiderata, irresponsabile, rischiosa, praticamente con una data di morte già segnata, che loro prevedono e vedono ma che io, povera illusa, nemmeno considero.

La cosa mi dà fastidio, molto in realtà...ma cerco di farmi passare le parole (le stronzate) che escono da cotante venerabili bocche, a due metri dalla testa...

Solo mi domando: perchè, se per caso chi parla ha vissuto un'esperienza matrimoniale negativa...dovrebbe andare male anche a me?
Perchè scherzare (pesantemente) su un argomento quale è il matrimonio e che, per quanto se ne può sapere, può essere un passo fondamentale, importante...sacro, per una persona?

A me dispiace che chi ha avuto "fallimenti" familiari, li abbia avuti, ma non credo sia una grande dimostrazione di dotazione cerebrale l'uso di frecciate invidiose o solo incazzose da parte di chi ha fallito, verso una come posso essere io, che si sta affacciando alla vita matrimoniale lanciata, felice e speranzosa, tanto per spararle e provocare…

Se è andata male a qualcuno, per forza deve andare male anche a me?!?!?!?

No, voglio credere che sarà dura ma ce la faremo...perchè con Marco

nonostante tutto abbiamo dell'amore un'idea talmente splendente e sublime

da credere di potercela fare!

4 commenti:

bera05 ha detto...

Cara Maria Chiara, ma certo che ce la farete!
Lascia stare tutte queste voci!
Come diceva il buon De André: chi non può più dare cattivo esempio, inizia a dare buoni consigli!!
Ce la farete perché pensate che, l'amore tra di voi è, e sarà la prima cosa da fare,la prima cosa da mettere al primo posto!Prima dell'amore per se stessi, prima dell'amore per la propria famiglia d'origine,prima dell'amore per il proprio lavoro;prima, addirittura, dell'amore per i figli (è forte?).
L'unica cosa da tenere presente:l'amore tra di voi.... prima!!
Tutto il resto andrà come deve andare, e sarà relativo!!

Un carissimo saluto.
Ciao.
berardo.

PS
Perché non ci parli dei progressi dei lavori della casa, dei preparativi vari?

Maria Chiara ha detto...

Caro Berardo...parole sante...che sia io che Marco abbiamo ben presente e che ci vedranno impegnati per farle divenire fatti!
Potremmo sembrare ambiziosi, ma credo siamo anche molto concreti...in fondo vogliamo "solo" renderci felici a vicenda: non è una cosa concreta questa?

Presto racconterò dell'evoluzione dei preparativi, allora...
:-)
Intanto ieri abbiamo compreato lo zerbino: un bellissimo piedone, scalzo, con su scritto WELCOME!
Carino, no?

A presto,
Maria Chiara

emanuele ha detto...

forza mariachiara&marco
il matrimonio è bellissimo!!!!

salutami marco

carola ha detto...

Ciao, Maria Chiara...
è la prima volta che arrivo da te...
molto accogliente quasi un salottino...
In quanto al tuo post sono sicura che insieme ce la farete
ciao carola

TI FIDI DI ME?

...e questa può sembrare la famosa domanda che Jack rivolge a Rose sulla punta della prua del Titanic, quando volano per mano davanti all...