martedì 18 luglio 2006

sole a Milano

Mi piace quando, ancora a letto, vedo filtrare la luce radiosa del sole dalla tapparella. Mi dà sprint, mi fa pensare al buono, al bello. E' strano come mi possa influenzare l'umore la presenza del sole o meno al momento della sveglia. Per me, inguaribile dormigliona, che starei sempre distesa, soprattutto la mattina, è difficile trovare lo sprint adatto per saltare giù e iniziare.
Solitamente mi viene spontaneo solo quando so che, una volta alzata, sarò sulla strada per una posta da sci, una giornata di trekking o di mare...
Questa mattina Milano è insolitamente limpida e fresca, e pur non essendo sui monti, mi sento ugualmente grintosa.
Chissà come sarò, allora, quando mi alzerò e sarò tra i monti della Val Badia...

2 commenti:

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
The Freeso ha detto...

...posto da l'aeroporto di una città industriale del nord Italia, la più squallida. Ma quando scrivi della Val Badia... ordino subito un secondo spritz, così almeno provo con la mente ad andarci!!!
Ciao, e complimenti per il blog.

+33 *** SE UNA NOTTE D'INVERNO UN VIAGGIATORE *** ITALO CALVINO (o della fine del trentatreesimo libro nel 2017)

la prima definizione che mi viene da dare a Calvino e a questo libro è geniale . non ne trovo altre di più adeguate. solo che c'è un pr...